rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024

VIDEO | Minori con disturbi dello spettro autistico, il nuovo sistema che cura in modo integrato e sinergico

Un documento condiviso per migliorare il percorso di diagnosi, presa in carico e assistenza delle persone autistiche. Il progetto è al centro del convegno “Percorso diagnostico terapeutico assistenziale del disturbo dello spettro autistico (PDTA) per la fascia d’età 0-17 anni” in programma mercoledì 24 gennaio a Modena, dalle 8.30 alle 13.30 presso il Centro Servizi Unimore in via Largo del Pozzo 71.

Migliorare diagnosi, presa in carico e assistenza delle persone autistiche. Al via il Percorso provinciale

L’appuntamento è organizzato dall’Azienda USL di Modena insieme all’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena, l’Ospedale di Sassuolo Spa e l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. La mattinata è rivolta a tutto il gruppo di lavoro che negli ultimi mesi ha partecipato alla stesura del PDTA, recependo le linee di indirizzo del “Programma Regionale Integrato per l'assistenza Territoriale alle persone con disturbo dello spettro autistico (PRIA):

E’ stato presentato questa mattina il documento condiviso per migliorare il percorso di diagnosi, presa in carico e assistenza delle persone autistiche a livello provinciale. L’occasione è stata il convegno “Percorso diagnostico terapeutico assistenziale del disturbo dello spettro autistico (PDTA) per la fascia d’età 0-17 anni” tenutosi presso il Centro Servizi Unimore in via Largo del Pozzo 71.

L’appuntamento - organizzato dall’Azienda USL di Modena insieme all’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena, l’Ospedale di Sassuolo Spa e l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia – era rivolto a tutto il gruppo di lavoro che negli ultimi mesi ha partecipato alla stesura del PDTA, recependo le linee di indirizzo del “Programma Regionale Integrato per l'assistenza Territoriale alle persone con disturbo dello spettro autistico (PRIA): obiettivi 2023-2027”.

In particolare, si tratta di professionisti sanitari di Ausl, Aou e Ospedale di Sassuolo, rappresentanti di enti locali, Ufficio Scolastico Provinciale, Terzo settore, privato accreditato, volontari e famiglie, molti dei quali sono intervenuti come relatori dell’evento.

L'obiettivo principale del PDTA presentato questa mattina, è il miglioramento del percorso di diagnosi, della presa in carico, dei trattamenti e della continuità assistenziale, all'interno delle reti interdisciplinari territoriali ed ospedaliere che garantiscono la costruzione di un ‘sistema curante’. Il documento sarà attuato e monitorato nel tempo in stretta sinergia con le famiglie, le associazioni, le istituzioni scolastiche, i servizi sociali e disabili, nel rispetto dei valori di equità, autodeterminazione ed empowerment delle persone affette da disturbi dello spettro autistico.

Si parla di

Video popolari

VIDEO | Minori con disturbi dello spettro autistico, il nuovo sistema che cura in modo integrato e sinergico

ModenaToday è in caricamento