"Prima dono poi parto", un messaggio per gli oltre 30mila donatori modenesi (e non solo)

“Prima dono poi parto” è il messaggio che l’Avis provinciale di Modena, a partire dal 14 giugno, Giornata mondiale del donatore, lancerà sui media, sui social e sul web per sostenere la donazione del sangue nel periodo estivo. L’invito è rivolto soprattutto ai donatori perché programmino la loro donazione prima o subito dopo le vacanze.  Promossa dalla Regione Emilia Romagna insieme alle associazioni per il dono del sangue, la campagna avrà come testimonial proprio i donatori della nostra regione che hanno voluto raccontare la propria esperienza invitando a seguire il loro esempio. 

I mesi caldi sono particolarmente critici per il sistema sangue e non solo a livello provinciale e regionale. Le assenze per ferie, le sospensioni per viaggi all’estero, la sorveglianza sui virus trasmessi dalle zanzare possono mettere a rischio la disponibilità di scorte. 
«Scegliendo i donatori come testimonial – ha affermato Pirazzoli – la Regione Emilia Romagna ha voluto rafforzare un concetto che ad Avis sta molto a cuore, ovvero il valore individuale e collettivo del gesto del dono: io dono e salvo una vita, io invito a donare per costruire una società più solidale, più forte ed inclusiva». 

A fronte di un inizio d’anno che ha segnalato un andamento certamente positivo, per Giuliani «l’estate rimane sempre una grande scommessa che si può vincere grazie al senso di responsabilità dei nostri oltre 30.000 donatori in provincia. A loro si unisce la forza dei nostri volontari, impegnati in estate più che mai nelle tante iniziative messe in campo dalle sedi comunali». 

Il cartellone degli eventi dell'Avis è dedicato soprattutto allo sport all’aria aperta, anche grazie alla partnership con la Fipav comitato di Modena che organizza il circuito provinciale di beach volley sui campi di Modena, Pozza, Corlo, San Possidonio, Nonantola, con Master Finale tra dal 22 al 25 luglio a Modena. L’Avis vuole poi riservare ai propri donatori, importanti novità. La prima è l’attivazione presso la sede di Modena di una piccola biblioteca; la seconda è l’accordo con il teatro Michelangelo di Modena che permetterà ai soci Avis di acquistare abbonamenti e biglietti a prezzi ridotti.  Tra le tante iniziative a carattere estivo, c’è anche il gelato al gusto Avis, creato per il secondo anno dalla gelateria Slurp di viale Trento Trieste a Modena. Un fresco invito a  donare con gusto ricordando che la generosità può essere un gesto semplice, come mangiare un gelato. In occasione della Giornata del Donatore, nel week end dal 14 al 16 giugno tutti i soci Avis esibendo il loro tesserino avranno diritto ad uno sconto del 10 per cento sulle torte e due euro di sconto per ogni chilo di gelato acquistato di qualsiasi gusto, compreso il gusto Avis.   

I DATI DELLA RACCOLTA - Da gennaio a maggio sono state effettuate 22.190 donazioni, 705 in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, pari ad un aumento complessivo del 3,28 per cento. Di queste 14.028 sono state le donazioni di sangue intero (107 in più) e 8.162 le unità di plasma o piastrine, 598 in più rispetto ai primi cinque mesi del 2018. Un risultato complessivamente positivo che ha permesso non solo di rispondere al fabbisogno provinciale, ma anche di destinare 1.041 unità di sangue al Centro Regionale Sangue  per supportare le zone carenti del Paese, 656 in più rispetto a quelle programmate. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto a soli 37 anni Giuseppe Loschi, medico del Modena Fc

  • Carambola fra quattro auto in via Giardini a Formigine, grave un'anziana

  • Sospetto caso di Dengue, disinfestazioni in tre aree della città

  • Il ladro finisce in carcere e ringrazia i carabinieri che comprano i pannolini per il figlio

  • Gravi incidenti in sequenza, martedì nero sullo snodo autostradale di Modena

  • Prevenzione dell’ictus, la Chirurgia Vascolare di Baggiovara introduce una nuova variante

Torna su
ModenaToday è in caricamento