menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Secchia e Panaro in piena, chiusi i ponti intorno a Modena. Livelli in crescita

Entrambi i corsi d'acqua hanno raggiunto il livello arancione nel corso della notte. Monitoraggio costante

A Modena nel corso della notte, intorno all'1, a causa dell'innalzamento dei livelli dei fiumi, sono stati chiusi in via precauzionale Ponte Alto sul Secchia e il ponte dell'Uccellino, sempre sul Secchia, tra Modena e Soliera.

Anche il Panaro sta raggiungendo livelli intorno alla cosiddetta soglia 2 e, come sul Secchia, sono stati attivati i servizi di monitoraggio che inizieranno nelle prime ore della mattina.

Intorno alle ore 10 è stato chiuso dalla Provincia anche il ponte di Navicello vecchio sul Panaro.

Nel tardo pomeriggio è stato chiuso anche ponte Motta sul fiume Secchia per il raggiungimento del livello idrometrico di sicurezza del fiume.

A Campogalliano sono chiuse via Madonna, via Bosco e il ponte pedonale di via Barchetta per gli ormai consueti allagamenti.

Già durante la notte Secchia, Panaro e Tiepido hanno raggiunto il livello arancione e la crescita sta continuando nel corso della mattinata, anche se a ritmo più blando. La situazione del nodo idraulico modenese è monitorata con il coordinamento della Sala operativa unica integrata di Marzaglia. Si sono già svolti nella serata di venerdi due incontri del Centro coordinamento soccorsi convocati dalla Prefettura ed è stato attivato il Coc, il Centro operativo comunale, insieme ai volontari della Protezione civile per il monitoraggio degli argini.

L'allerta Arancione per criticità idraulica diramata  dall’Agenzia regionale di protezione civile è in vigore, per ora, fino alla mezzanotte di domenica 24 gennaio. La situazione di allerta è causata dalle precipitazioni in corso, anche in Alto Appennino, è al fenomeno dello scioglimento del manto nevoso che contribuisce ad alimentare i corsi d'acqua.

Disagi anche in Appennino. Oltre alle modifiche alla viabilità già in vigore nelle scorse ore, a Frassinoro, in un tratto della strada provinciale 32 in località Madonna di Pietravolta, ha ceduto la banchina del lato di valle della strada, per una frana che in queste ore si è messa in movimento a causa dell’ondata di maltempo che sta coinvolgendo il territorio provinciale. Sul tratto interessato si transita a senso unico alternato.

Chiude il tratto toscano del Passo delle Radici, dove in queste ore sono caduti oltre 50 centimetri di neve, per rischio slavine, mentre resta aperta la strada provinciale 324.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagio, oggi 379 casi e 7 decessi in provincia di Modena

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento