Tappeti mobili e nuovo ascensore, aggiudicati i lavori a Porta Nord

Tutti avviati i progetti del bando Periferie: dal Data Center ad Abitare sociale. Presto anche i cantieri della mobilità. Razzoli (CambiaMo): “Al lavoro in agosto”

Potrà iniziare subito dopo l’estate l’intervento per la riqualificazione del sottopasso ferroviario per l’accesso alla stazione di Modena da Porta Nord. Per il primo stralcio dei lavori, che comprende tra l’altro i tappeti mobili bidirezionali e il nuovo ascensore idoneo anche per le bici, infatti, la società di trasformazione urbana CambiaMo al termine della gara d’appalto ha formulato la proposta di aggiudicazione al raggruppamento temporaneo di imprese guidata da Effar srl di Bari e composto da Arfa Tech srl e Tercos srl; ora sono in corso le procedure del cosiddetto “stand still” che si concluderanno in settembre.

Il valore complessivo dell’intervento è di un milione e 80 mila euro ed è finanziato dal Comune di Modena nell’ambito del “Progetto periferie. Ri-generazione e innovazione”, il Programma di riqualificazione urbana e sicurezza dell'area nord della città che ha ottenuto un finanziamento dal Governo nell’ambito del Bando per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie per complessivi 18 milioni di euro. CambiaMo spa è il soggetto attuatore del programma.

Le scale mobili bidirezionali che caratterizzano il progetto del primo stralcio dei lavori saranno collocate in posizione centrale, rispetto alla scalinata esistente e sarà installato un nuovo ascensore montacarichi di dimensioni adeguate a ospitare comodamente i pedoni con bicicletta al seguito.

L’intervento prevede il miglioramento dell’accessibilità del sottopasso allo sbocco sul parcheggio già riqualificato e rappresenta la prima parte di un progetto più ampio che comprende anche l’allargamento del tratto sud del sottopassaggio, l’inserimento di tappeti mobili e di un ascensore per biciclette anche a sud e il prolungamento fino a piazza Dante, a collegamento della zona nord di Modena (l’area del quartiere Sacca/Fascia ferroviaria) con il centro storico della città, senza dover per forza transitare all’interno dell’area della Stazione. Il costo complessivo degli interventi è di oltre sei milioni di euro e per la loro realizzazione interventi il Comune di Modena e Rete Ferroviaria Italiana spa hanno sottoscritto un apposito protocollo di intesa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I lavori avranno una durata indicativa di tre mesi e saranno effettuati in modo da minimizzare l’impatto sulla mobilità ciclopedonale degli utenti della stazione e dei cittadini in genere, garantendo per l’intera durata del cantiere l’accesso al sottopassaggio mediante almeno un ascensore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid. Studenti positivi in quattro scuole di Modena e in una di Carpi

  • Focolaio in un bar di Carpi, l'Ausl invita gli avventori a fare il tampone

  • Scomparsa dopo la scuola, si cerca una 16enne di Sassuolo

  • Altri quattro casi nelle scuole. Classi in isolamento a Modena, Carpi e Castelfranco

  • Vintage e Second Hand | 4 negozi di pezzi d'abbigliamento unici e pregiati a Modena

  • Covid, positività in 13 scuole modenesi. Nuovo caso al "Fermi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento