rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Attualità

Modena apre a 11 nuovi tassisti, come partecipare al bando per le licenze

Almeno cinque con vetture idonee al trasporto di persone con disabilità. Tutti i veicoli a basso impatto ambientale. Entro il 3 maggio le domande per il concorso

A Modena saranno rilasciate 11 nuove licenze per taxi, passando così da 85 a 96, e almeno cinque delle nuove vetture dovranno essere appositamente allestite per il trasporto di persone con disabilità. E tutti i mezzi devono garantire un basso impatto ambientale, con premialità per quelli solo elettrici o “full hybrid”.

Lo prevede il bando del concorso che organizza il Comune per il rilascio delle licenze dopo uno specifico esame, sia scritto che orale, per stabilire la graduatoria. Le domande per partecipare devono essere presentate entro venerdì 3 maggio. Informazioni: www.comune.modena.it.

La pubblicazione del bando arriva dopo l’approvazione da parte del Consiglio comunale, nella scorsa estate, del nuovo regolamento dei servizi di trasporto delle persone, e la sottoscrizione del protocollo d’intesa con la commissione consultiva comunale, composta dagli operatori del settore, e il via libera dell’Autorità di regolazione dei trasporti.

“Adeguiamo il servizio taxi ai nuovi bisogni di Modena - commenta l’assessora a Turismo e promozione della città Ludovica Carla Ferrari - e al nuovo contesto sociale caratterizzato da una forte crescita del turismo, per numeri di presenze e pernottamenti, così come da una notevole dinamicità del settore economico. Aumenta anche l’attenzione ai cittadini con fragilità e al tema della sostenibilità ambientale. Il bando, come è avvenuto per il regolamento, è frutto di un percorso condiviso – precisa l’assessora Ferrari – con i taxisti e i rappresentanti sindacali della categoria, le associazioni economiche e dei consumatori”.

Per il rilascio della licenza è previsto un costo di 80 mila euro, che scendono a 65 mila euro se la si vincola all’utilizzo di veicoli con almeno sei posti (più l’autista) solo elettrici o “full hybrid” alimentati con Gpl o benzina e sistema elettrico, oppure sette posti utili dotati comunque di impianto di alimentazione di ultima generazione a basso impatto ambientale.

Per le licenze vincolate al trasporto di persone con disabilità il costo è ancora più basso (50 mila euro) e il bando descrive le caratteristiche che dovranno avere i veicoli, per dimensioni e pedane di risalita.

Le licenze rimangono vincolate alle condizioni di rilascio anche in caso di sostituzioni dei veicoli o di trasferimento ad altri soggetti. Sia il servizio e favore delle persone con disabilità che quello “multiposto” dovranno essere effettivamente svolti a pena di decadenza della licenza.

Per partecipare al concorso bisogna essere iscritti nel Ruolo dei conducenti ed essere in possesso del certificato di abilitazione professionale di tipo KB rilasciato dell’ufficio provinciale Dtt (ex Motorizzazione civile) e non essere già titolari di una licenza di taxi o di un’autorizzazione di Noleggio con conducente (Ncc) rilasciata da qualunque Comune e non averla trasferita ad altri nei cinque anni precedenti alla pubblicazione del bando. I partecipanti, inoltre, devono avere diversi altri requisiti soggettivi e di moralità relativi, per esempio, a eventuali condanne subite o a sanzioni relative all’attività di trasporto o al consumo di sostanze stupefacenti o alcoliche.

Le prove d’esame, sulla base delle quali verrà definita la graduatoria, riguardano sia per lo scritto che per l’orale, norme e regolamenti relativi al trasporto pubblico non in linea, elementi di diritto rispetto al contratto di trasporto, la conoscenza della toponomastica locale, della lingua italiana e della lingua inglese, delle tecniche di primo soccorso e della normativa sui diritti delle persone con disabilità. A parità di punteggio si terrà conto dell’anzianità di servizio, della minore età, della mancanza di sanzioni subite (sospensione, revoca della patente di guida) e della disponibilità documentata, entro il minor tempo, di veicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Modena apre a 11 nuovi tassisti, come partecipare al bando per le licenze

ModenaToday è in caricamento