Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

"Aggrediti con spray urticante e taser", paura al parco Ducale di Sassuolo

Nella serata di ieri si è verificato un episodio preoccupante che ha visto un gruppo di giovani accerchiato da altri ragazzi di poco più giovani e "armati". Giallo sul mancato intervento delle forze dell'ordine

Nella tarda serata di ieri, intorno alle 22.30, si è verificato a Sassuolo un episodio di violenza dai contorni ancora non del tutto definiti. La denuncia arriva dai diretti interessati, un gruppo composto da cinque ragazzi sassolesi che si stava recando verso il parco Ducale, per trascorrere la serata al Temple Bar. "Mentre camminavamo tranquillamente nel viale centrale del parco - raccontano - siamo stati avvicinati da un gruppetto di ragazzi sui 17 o 18 anni, che avevano facce distrutte, occhi rossi, profonde occhiaie viola e bottiglie di vodka in mano". I quattro vengono identificati dalle vittime come tre di origine nordafricana e uno dell'est Europa.

"Inizialmente ci hanno chiesto una sigaretta, poi dal nulla hanno tirato fuori una bomboletta di pray al peperoncino e hanno iniziato a spruzzarla negli occhi di due di noi. Poi il 'russo' ha tirato fuori un taser (probabilmente un disuasore elettrico a torcia, ndr)e ha iniziato a sparare scariche elettriche". La situazione ha generato un comprensibile panico e i protagonisti raccontano che tre di loro si sono messi a scappare, raggiunti poi qualche secondo dopo dagli altri due, che erano rimasti bloccati dagli aggressori che gli avevano chiesto di consegnare portafogli e cellulari, colpendoli ancora con le "armi" in loro possesso.

I cinque sono riusciti a mettersi in salvo senza essere rapinati e hanno "smaltito" l'irritazione causata dallo spray senza bisogno di recarsi al Pronto Soccorso. Durante la fuga uno dei giovani ha avvertito telefonicamente i Carabinieri, ma il risultato è stato un nulla di fatto. "Dopo aver raccontato il fatto velocemente mi è stato risposto che erano 'momentaneamente occupati' e che avrebbero richiamato appena disponibili - spiega il giovane che ha dato l'allarme - Trenta minuti dopo sono stato richiamato dai Carabinieri che hanno chiesto se avessimo ancora bisogno di una pattuglia. Dopo che ho detto che ormai non serviva più, mi sono sentito apostrofare 'allora perché non mi ha chiamato prima dicendomi che non ne avevate più bisogno?'". Una mancato intervento che lascia indubbiamente perplessi, pur comprendendo le difficoltà operative delle forze dell'ordine a corto di organico.

Qualche tempo dopo è tuttavia intervenuta la Municipale, che si è portata in piazza Martiri Partigiani dove era stata segnalata una rissa. I fatti relativi a questo secondo episodio restano ancora sconosciuti, ma non si esclude che possa aver coinvolti gli stessi ragazzi stranieri che hanno agito al parco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Aggrediti con spray urticante e taser", paura al parco Ducale di Sassuolo

ModenaToday è in caricamento