rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Caduti in Guerra / Corso Canalgrande

Spaccio ai Giardini Ducali, un altro pusher finisce in manette

Proseguono i controlli sullo spaccio di droga nel polmone verde del centro storico, "territorio" di bande di centroafricani. I Carabinieri hanno tratto in arresto un nigeriano e denunciato un ivoriano, entrambi in possesso di marijuana

I consueti controlli dei Carabinieri hanno interessato in questo fine settimana i Giardini Ducali di Modena, dove è ben noto il problema dello spaccio di stupefacenti, in mano a bande di immigrati africani, che controllano e si spartiscono il territorio.

Nel corso della serata di eiri, in un controllo che ha visto l’impiego complessivo di 12 pattuglie, i militari dell’Arma hanno tratto in arresto in flagranza di reato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, il 26enne nigeriano E.O., in Italia per motivi umanitari e residente a Bomporto, che è stato sorpreso nel possesso di 30 grammi di marijuana suddivisi in dosi. Per lo stesso reato è scattata anche una denuncia a piede libero nei confronti di un cittadino ivoriano 39enne, disoccupato e residente a Modena, che è stato sorpreso sempre all’interno del Parco Ducale, in possesso di una minore quantità di marijuana (8 grammi in tutto), già suddivisa in dosi destinate allo spaccio al dettaglio. 

Nel contesto dell’operazione è stato eseguito un altro arresto, ma in questo caso su ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. di Modena per il reato di evasione. Tale provvedimento ha colpito il 35enne tunisino B.H., nullafacente, pregiudicato, residente a Modena, già ristretto agli arresti domiciliari per reati in materia di stupefacenti ed ora ristretto in carcere poiché indiziato di aver violato la detenzione in casa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio ai Giardini Ducali, un altro pusher finisce in manette

ModenaToday è in caricamento