rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca San Faustino / Viale Emilio Po

Sorpreso in un cortile privato, clandestino ferisce un poliziotto e finisce in manette

Una presenza sospetta in un condominio di via Emilio Po ha fatto scattare l'allarme. Due agenti della Volante hanno bloccato lo straniero dopo una violenta colluttazione. Era già stato espulso nel 2014 e con sè aveva dosi di cocaina

Questa mattina, erano appena le ore 6, un residente di via Emilio Po ha notato nel cortile del proprio condominio una presenza sospetta, quella di un giovane straniero mai visto prima. Il cittadino ha saggiamente chiamato il 113, richiedendo l'intervento della Polizia, che ha inviato sul posto una delle Volanti di pattuglia. Una scelta azzeccata, dal momento che lo straniero in questione si è rivelato essere un criminale ben conosciuto agli uffici della Questura di Modena.

Grazie alla descrizione del residente, gli agenti sono riusciti a individuare il giovane, che si è dato alla fuga. Ne è nata una rissa violenta, con lo straniero che non ha risparmiato calci e pugni ai poliziotti nel vano tentativo di farla, senza però riuscirvi.Il nordafricano è stato fatto salire in auto e portato in cella di sicurezza, mentre un agente è stato soccorso e medicato, con una prognosi di 5 giorni.

L'arrestato è E.M.H., nato in Tunisia, classe 1987, clandestino e già noto con numerose identità fasulle, fornite durante i controlli cui è stato sottoposto negli anni. Alle spalle ha reati di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali, che nel 2014 gli erano costate un'espulsione coatta. Accompagnato alla frontiera nel marzo di due anni fa, il magrebino ha evidentemente fatto dietrofront alla prima occasione buona, rientrando a Modena. Dopo l'ennesimo arresto, sarà giudicato nella mattinata di domani con rito direttissimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso in un cortile privato, clandestino ferisce un poliziotto e finisce in manette

ModenaToday è in caricamento