rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Cronaca Crocetta / Via Ferruccio Teglio

Furti nelle scuole, arrestato un “professionista" dopo il colpo al nido XXII Aprile

Un noto pregiudicato è stato bloccato sabato sera dalla Volante non appena uscito dall'asilo accanto al parco. Aveva rubato anche il bancomat per le spese ordinarie della struttura

Il pronto intervento della Volante, che stava pattugliando viale Gramsci, ha consentito lo scorso sabato di trarre in arresto un ladro che si era introdotto all'interno dell'asilo nido comunale XXII Aprile, accanto all'omonimo parco. L'allarme è scattato nella centrale operativa della vigilanza privata che serve la struttura di via Teglio, con la quale la Polizia aveva stretto un accordo preventivo: dal momento che le scuole modenesi sono da mesi nel mirino dei criminali, gli agenti hanno chiesto di trasmettere immediatamente eventuali segnalazioni giunti al privato. Una strategia che in questo caso si è rivelata vincente.

La pattuglia della Volante ha infatti raggiunto in pochi istanti il nido - erano circa le ore 21 - e gli agenti si sono accorti che una porta antincendio era aperta e all'interno le luci erano accese. L'infisso era stato forzato tramite un piede di porco costruito artigianalmente. I poliziotti si sono quindi divisi per monitorare tutte le uscite dell'edificio e pochi istanti dopo un uomo è uscito di corsa, tentando la fuga verso il parco.

La corsa del criminale è durata appena 20 metri, bloccato immediatamente dai poliziotti. Con sè aveva una sacca nella quale si trovava la refurtiva: un piccolo impianto hi-fi, un termometro, chiavette usb, alimenti trafugati dalla cucina, ma soprattutto la carta bancomat in dotazione alla scuola per le spese ordinarie, con la cifra di 3.000 euro. Il malvivente aveva poi circa 40 euro in monete di vario taglio, ottenuti dopo aver scassinato il distributore automatico di bevande.

E' così finito in arresto un 40enne originario di Catania ma da molto tempo residente a Modena. Si tratta di un habituè del crimine, con una lunga lista di precedenti penali per furti, ricettazione, lesioni e resistenza. L'ultimo arresto risale al 2016 quando era stata sempre la Polizia di Stato a bloccarlo dopo un colpo in una scuola. Queste informazioni, insieme al modus operandi adottato sabato sera, fa ipotizzare che si tratti di una delle persone che negli ultimi mesi ha compiuto numerose razzie negli istituti scolastici modenesi. Saranno però le indagini della Squadra Mobile ad accertarlo. Al moemnto l'uomo si trova in carcere su disposizione del giudice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti nelle scuole, arrestato un “professionista" dopo il colpo al nido XXII Aprile

ModenaToday è in caricamento