menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccio di eroina e crack, un arresto in via Emilia Ovest

Ancora una volta è un cittadino nigeriano a finire nella rete dell'Arma. Segnalato il compratore

Proseguono senza soluzione di continuità i servizi antidroga dei Carabinieri, che nell'ultimo mese hanno svolto numerosi appostamenti nelle aree critiche dello spaccio moedenese, mettendo a segno già oltre una ventina di arresti o denunce. Ieri pomeriggio verso le ore 16 è stata monitorata la zona di via Emilia Ovest, anche grazie alle preziose segnalazioni dei residenti: questo ha permesso di individuare una compravendita di stupefacenti che ha portato all'intervento immediato dei militari.

Sono stati bloccati un italiano di 38 anni, poi segnalato alla Prefettura, e un nigeriano di 27 anni. Lo straniero, senza fissa dimora, aveva appena venduto un grammo di eroina e mezzo di crack e aveva con sè altri due grammi delle due sostanze. Per questo mottivo è stato tratto in arresto e messo a disposizione dell'Autorità Giudiziaira.

Lo spaccio di crack rappresenta sotto certi versi una "novità" per il nostro territorio, essendo passato molto tempo dall'ultima segnalazione di questa pericolosa sostanza in mano agli spacciatori fermati nel modenese. Si tratta infatti di una droga derivata dalla cocaina e venduta in cristalli,  che vengono sciolti sotto una fiamma per poi inalarne i vapori, lche ha effetti di dipendenza immediata e conseguenze devastanti per l'organismo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Contagio, solo 97 casi nel modenese. Corrono le guarigioni

Attualità

Contagio. Oggi a Modena 150 casi, ma percentuale stabile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento