Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Stadio Braglia / Viale Monte Kosica

Viale Monte Kosica, spacciatore arrestato ad un mese esatto dall'ultima volta

Il giovane nordafricano aveva con sè un etto di hashish suddiviso in varie dosi. Era già sottoposto all'obbligo di firma

Aveva un bilancino di precisione nascosto nella manica del giubbotto e 12 dosi di hashish disseminate un po' su tutto il corpo. E’ così che è stato tratto in arresto, ieri mattina, intorno alle ore 11, un 22enne tunisino controllato dai Carabinieri della Stazione di Modena Principale in Viale Monte Kosica. Il reato contestato è quello di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il giovane era già conosciuto dai militari per precedenti specifici in tema di spaccio, essendo stato già arrestato il 9 marzo 2021 al parco Movi Sad. Questa volta si era appostato nei pressi dello stadio, evidentemente in cerca di clienti, dove i Carabinieri lo hanno individuato e controllato.

Durante la perquisizione sono spuntate alcune dosi di hashish nascoste in un’intercapedine della cintura dei pantaloni, mentre altre dosi le teneva nascoste nei calzini, per complessivi 102 grammi di sostanza stupefacente.

A seguito del precedente arresto del marzo scorso, al giovane era stata applicata la misura dell’obbligo di firma, ma la decisione non ha sortito molto effetto. L’arresto di ieri è stato convalidato questa mattina e per lui è scattato il divieto di dimora nella provincia di Modena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viale Monte Kosica, spacciatore arrestato ad un mese esatto dall'ultima volta

ModenaToday è in caricamento