menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parco Novi Sad, arrestati due spacciatori di hashish

Due tunisini sono finiti in manette a seguito di un controllo dei Carabinieri. Fermato con la stessa sostanza anche un giovane ospite di Porta Aperta

L'area verde del parco Novi Sad continua ad essere teatro frequente di spaccio di droga, come accade ormai costantemente da molti mesi. Anche se il fenomeno si è ridotto rispetto all'anno passato, la posizione strategica del parco rimane troppo ghiotta per i pusher, che qui possono far leva su un frequente passaggio e sulla vicinanza all'autostazione: non è un caso che siano gli studenti e i giovanissimi i clienti più abituali.

Durante un controllo mirato messo in atto ieri, i Carabinieri di Modena hanno individuato una cessione di droga e sono intervenuti bloccando sia i due pusher stranieri sia il cliente, un 39enne modenese che aveva appena acquistato una dose di hashish per 35 euro. Sono così finiti in manette per la flagranza del reato due cittadini tunisini con precedenti, un 31enne e un 22enne: oltre alla dose appena venduta, i due avevano a disposizioni altri 15 grammi della stessa sostanza. Per loro scatterà ik process per direttissima.

Se l'è cavata invece con una più semplice denuncia un altro giovane straniero individuato da una pattuglia dell'arma nel pomeriggio di ieri in pieno centro. Si tratta di un 21enne libico ospite della struttura di accoglienza di Porta Aperta, che durante un controllo in via Taglio è stato sorpreso con una stecca da 40 grammi di hashish.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vignola. Sospesa dalla Municipale l'attività alla GimFive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento