Spaccio e consumo di crack in zona stazione, arrestati due richiedenti asilo

Due nigeriani con precedenti sono finiti in manette dopo aver ceduto la dose ad un cliente in via Dell'Abate. Operazione in borghese di carabinieri ile municipale

Altri arresti nella piazza principale dello spaccio cittadino, accanto alla stazione ferroviaria. Martedì scorso i carabinieri della Compagnia di Modena e gli agenti della Polizia Municipale hanno svolto un controllo in borghese nelle vie circostanti, individuando due stranieri sospetti che stazionavano alla base del cavalcavia Mazzoni. Grazie agli appostamenti è stato possibile - intorno alle 18.30 - cogliere il momento di una compravendita: un cliente si è avvicinato ed ha acquistato una dose di droga, poi si è spostato di pochi metri e si è appartato dietro un furgone per consumare immediatamente la sostanza.

Le forze dell'ordine sono quindi scattate per fermare i due pusher e hanno bloccato allo stesso tempo l'acquirente: questi stava fumando crack attraverso una pipetta costruita artigianalmente, che è stata sequestrata. I due spacciatori sono stati perquisiti, permettendo così di trovare altre 11 dosi della stessa sostanza, oltre a 220 euro in contanti. 

Si tratta - come d'abitudine in quella zona - di due cittadini nigeriani di 21 e 23 anni, in Italia come richiedenti asilo ma di fatto senza fissa dimora. Uno dei due era già conosciuto per fatti di droga, mentre l'altro aveva un precedente per rapina. Tratti in arresto, sono stati processati per direttissima e al momento sono tornati in libertà con l'obbligo di lasciare il territorio comunale di Modena.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In questi mesi il crack si sta riaffacciando sul mercato modenese, come in altre piazze d'Italia. Derivato della cocaina, viene scaldato e ne vengono inalati i vapori, che hanno un effetto immediato, oltre che devastante e capace di fornire una rapida dipendenza. Il costo sul mercato è di circa 100 euro al grammo, ma la dose singola si aggira sugli 0,2 grammi, avendo così un prezzo molto accessibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid. Studenti positivi in quattro scuole di Modena e in una di Carpi

  • Focolaio in un bar di Carpi, l'Ausl invita gli avventori a fare il tampone

  • Pullman nel fosso dopo uno scontro con un furgone, grave incidente a Campogalliano

  • Altri quattro casi nelle scuole. Classi in isolamento a Modena, Carpi e Castelfranco

  • Covid. La Regione lancia il test gratuito in farmacia per i genitori degli studenti

  • Addio a Maria Lucia Matteo, stimata ginecologa di Carpi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento