Spacciatore sorpeso in un casolare a Vignola e bloccato dai carabinieri

Sequestrati hashish e marijuana che il nordafricano confezionava allinterno di uno stabile abbandonato

Ieri i carabinieri della tendenza di Vignola hanno denunciato alla Procura della Repubblica un marocchino 32enne domiciliato nel sassolese, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, già conosciuto alle forze di polizia alle ore 2 di notte è stato rintracciato, durante un servizio di controllo del territorio dei militari, all’interno di un casolare disabitato.

Al blitz dei Carabinieri nello stabile l'uomo si dato alla fuga, ma è stato intercettato e bloccato poco dopo. Al seguito aveva 4 grammi di hashish oltre a 285 euro, ritenuti provento dell’attività di spaccio. Il ousher aveva anche confezionato e abbandonato 33 grammi di marijuana all'interno del casolare, dove è stato recuperato e sequestrato anche il materiale necessario per il confezionamento delle dosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 2.533 nuovi positivi in regione. A Modena un nuovo picco

  • Emilia-Romagna verso il ritorno in zona gialla, "Ma evitiamo terza ondata"

  • Coronavirus, si conferma il calo in regione. Ma anche oggi 50 decessi

  • Rallentano contagio e ricoveri in provincia di Modena. 11 decessi

  • Covid. Contagi stabili in regione, ma record di decessi. Modena scende

  • Contagio a Modena, 573 nuovi casi e 7 decessi. Ricoveri stabili

Torna su
ModenaToday è in caricamento