menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Castelfranco, ladro colto in flagrante si spaccia per Carabiniere: arrestato

Dopo aver rubato le chiavi di casa dall'auto del proprietario, aveva provato ad introdursi nell'appartamento, ma è stato notato da un condomino al quale ha detto - senza essere creduto - di essere un agente

La notte scorsa, i Carabinieri di Nonantola hanno fermato due giovani mentre si davano alla fuga dopo aver tentato di introdursi in un appartamento.

I fatti avevano avuto inizio qualche tempo prima quando un 21enne di origine rumena, con la complicità di un minore, aveva saccheggiato un'autombile, appropriandosi, in particolare, di un mazzo di chiavi contenenti quelle di casa della vittima. Con il volto coperto da una mascherina chirurgica ed un cappellino, ed in spalla uno zaino che poi si sarebbe scoperto contenere una pistola giocattolo, un coltellino, un piede di porco ed una sega manuale, i giovani si erano quindi introdotti nel palazzo.

Notati da un condomino mentre erano intenti ad aprire la porta, si erano qualificati come Carabinieri, giustificando la loro presenza con la scusa di un servizio antidroga. Insospettito dai sedicenti militari, l'uomo aveva quindi avvertito le "vere" Forze dell'Ordine, e i due si erano dati puntualmente alla fuga. Corsa che è stata interrotta dall'arrivo, appunto, dei Carabinieri di Nonantola.

Il ventunenne è stato quindi tratto in arresto, con l'accusa di tentato furto; mentre il complice adolescente è stato denunciato a piede libero per concorso nel medesimo delitto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid. In un giorno 700 contagi e 20 ricoveri a Modena

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento