Zona Tempio, blitz nell'edificio in degrado di via Munari. Ora i lavori di riqualificazione

Le forze dell'ordine hanno controllato lo stabile spesso meta di spacciatori, tossicodipendenti e senzatetto. Nuovi sigilli in vista di un intervento di recupero

Questa mattina la Polizia di Stato, insieme al personale della Guardia di Finanza e della Polizia Municipale, è intervenuta presso lo stabile tra via Mazzoni e via Munari ben noto da ormai molti anni alle cronache. Si tratta dell'edificio in stato di abbandono su cui per altro è dipinto l'iconico murale con il volto di Luciano Pavarotti, che è rimasto in una sua parte un cantiere mai terminato e che è diventato rifugio per sbandati e tossicodipendenti.

L’attività è stata svolta con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine di Reggio Emilia e di unità cinofile della Polizia di Stato e delle Fiamme Gialle. L’intervento delle forze dell’ordine ha permesso di effettuare la messa in sicurezza dell’immobile da parte di una impresa ingaggiata proprio a questo scopo, così da impedirne l’accesso all’interno e poter iniziare nei prossimi mesi i lavori necessari alla riqualificazione delle unità immobiliari e commerciali presenti.

Sono stati anche avviati i lavori di recinzione esterna, con la speranza di poter precludere l’ingresso alle aree cortilive una volta per tutte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ringraziamenti ed apprezzamenti sono stati espressi agli agenti da parte dei residenti e dei commercianti della zona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, 1.413 contagi in regione. A Modena i numeri raddoppiano

  • Coronavirus. 1.212 nuovi positivi e 14 decessi in regione. Modena prima provincia

  • Contagi, 123 casi nel modenese: 2 in Terapia Intensiva. Quattro decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento