Omicidio di Arietta Mata, condanna a 24 anni per Pasquale Concas

Il 51enne di origine sarda è statao condannato in primo grado per l'assassionio, seguito a rapina, della giovane prostituta ungherese lungo la linea ferroviaria a San Cesario

Questa mattina il Tribunale di Modena, con la sentenza pronunciata del giudice Andrea Romito, ha stabilito la condanna per rapina e omicidio a carico di Pasquale Concas, 51enne originario della Sardegna. Concas era stato arrestato nel gennaio dello scorso anno perchè indiziato dell'omicidio di Arietta Mata, 24enne ungherse. La Squadra Mobile lo aveva infatti ritenuto responsabile del delitto consumato tra il 20 e il 21 gennaio 2019, quando il cadavere della giovane prostituta venne ritrovato sui binari della linea ferroviaria accanto a via Bonvino, laterale di via Emilia accanto al fiume Panaro.

Il Pm dell'inchiesta, Katia Marino, aveva richiesto una pena di 26 anni, che è stata ridotta a 24 dal giudice.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sardo aveva già scontato un periodo di carcere a seguito della condanna per l'omicidio di un'altra donna, Lorena Gottardi, avvenuto a Olbia negli anni 90'. Attualmente è indagato anche per la morte dell'avvocato modenese Elena Morandi, trovata morta nella sua abitazione di via Boccabati a seguito di un incendio il 24 settembre 2017.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venerdì sera, ritorna la movida. Multati sei locali del centro storico

  • Perde il controllo della moto, 21enne muore sulla Nuova Estense

  • Coronavirus, un giorno da ricordare. Nessun nuovo caso e nessun decesso a Modena

  • Contagio, un nuovo caso a Modena. Deceduta una donna di Pavullo

  • Chiude anche la Cornetteria: "Queste regole impediscono di lavorare"

  • Coronavirus, tornano a crescere i casi in regione. "Stiamo testando gli asintomatici"

Torna su
ModenaToday è in caricamento