Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Camposanto, sanzionato un locale che non rispettava le misure anti-covid

Troppe persone e troppe poche mascherine, anche per i dipendenti. Il locale è stato controllato nell'ambito di un servizio coordinato di Polizia di Stato, Guardia di Finanza e Polizia Locale

Assembramenti e mancanza di mascherine, non solo da parte dei clienti ma anche dei dipendenti: questo lo scenario che la Polizia di Stato di Mirandola, coordinatamente con Guardia di Finanza e Polizia Locale, si è trovata ad affrontare nella serata di domenica, durante un controllo in un locale di Camposanto.

Sono complessivamente 250 le persone identificate durante il servizio, e oltre alle evidenti violazioni della normativa anticontagio, per le quali gli agenti hanno provveduto a sanzionare il gestore, la Guardia di Finanza sospetta anche la presenza di lavoratori in nero, sulla quale gli agenti stanno attualmente indagando. La struttura, infatti, dotata di bar, ristorante, piscina e di un costante intrattenimento musicale vede lavorare al proprio interno camerieri, baristi, cassieri, cuochi, pizzaioli, bagnini e deejay.

Nel corso delle verifiche poi, la Polizia ha intercettato un post pubblicato su Instagram che offendeva pesantemente le Forze dell'Ordine operanti, postato da un 23enne, il quale è stato denunciato a piede libero con l'accusa di diffamazione aggravata per mezzo di social network.  

Queste verifiche si inseriscono nell’ambito di una attività di controllo volta a garantire il rispetto delle disposizioni finalizzate a prevenire la diffusione del virus Covid-19, che interesserà tutti i comuni dell’Unione Area Nord, al fine di sensibilizzare e responsabilizzare la popolazione al mantenimento di una elevata soglia di attenzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camposanto, sanzionato un locale che non rispettava le misure anti-covid

ModenaToday è in caricamento