rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Piazza Dante Alighieri

Stazione ferroviaria, corrieri della droga fermati dai carabinieri

Gli operatori dell'Arma hanno fermato due viaggiatori scesi da un treno intercity: nei loro bagagli mezzo chilo circa di cocaina suddivisi in quattro plichi sottovuoto e mezzo chilo circa di hashish suddiviso in cinque panetti

Trasporto e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso. Questo quanto di cui sono accusati tre italiani tratti in arresto ieri sera in flagranza di reato dai carabinieri di Modena alla stazione ferroviaria.

L'operazione è scattata all'arrivo dell'intercity 1594 Napoli-Milano: tenuto costantemente sott'occhio da due operatori in borghese, dal treno è sceso il 48enne M. P., disoccupato e pregiudicato napoletano in passato già residente a Modena. Pedinato, i militari hanno scoperto come fosse accompagnato da un complice, il 22enne napoletano S. B., perito agrario e incensurato. Ad attenderli nel parcheggio antistante la stazione in piazza Alighieri un terzo uomo, il 34enne M. M., anch'egli partenopeo, disoccupato con precedenti di polizia, pronto a partire con una Fiat Punto con il motore già acceso.

A questo punto, prima che i tre si allontanassero in auto, i militari sono intervenuti per bloccarli. Tra loro, solo il più giovane ha tentato la fuga, scappando sotto i portici in direzione della rotonda Natale Bruni, dove è stato raggiunto e catturato. Determinato a sfuggire a tutti i costi alla cattura, il giovane ha addirittura travolto e colpito con un pugno e un calcio una 22enne di San Possidonio che si è trovata casualmente sul suo tragitto di fuga. Successivamente soccorsa in ospedale dai Carabinieri, alla ragazza sono stati riscontrati traumi contusivi al naso ed al torace giudicati guaribili in cinque giorni di prognosi. La stessa si è riservata di sporgere eventuale querela nei confronti dell’aggressore.

Nel frattempo, una volta condotti i fermati in caserma i Carabinieri li hanno sottoposti a perquisizione, rinvenendo tra i bagagli dei due viaggiatori mezzo chilo circa di cocaina suddivisi in quattro plichi sottovuoto e mezzo chilo circa di hashish suddiviso in cinque panetti. L’ipotesi investigativa al momento più concreta è quella che gli stupefacenti rinvenuti fossero destinati alle piazze di spaccio della citta di Modena. L’accusa del reato contestato ai due “corrieri” è stata estesa anche al “basista” modenese, poiché dall’analisi dei telefonini di ciascuno è emerso che l’incontro con lo stesso era stato ben programmato. Conclusi gli atti a loro carico, i tre arrestati sono stati associati alla casa circondariale Sant’Anna di Modena a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Traffico di droga, operazione dei carabinieri

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stazione ferroviaria, corrieri della droga fermati dai carabinieri

ModenaToday è in caricamento