rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Ponte Alto / Strada Tre Olmi

Segregate e denutrite, due cagnette recuperate alla Municipale a Tre Olmi

Municipale e Ausl sono intervenute in un edificio della frazione a ovest della città, dove un quarantenne teneva chiuse in mezzo ai propri escrementi e in stato di denutrizione due cuccioli di schnauzer

Costrette all’interno di un edificio, in mezzo ai propri escrementi e al pelo che perdevano a ciocche a causa dell’evidente stato di denutrizione, tale da rendere prominenti costole e ossa pelviche e completamente assente la massa muscolare. È la precaria condizione in cui venivano tenute due cucciole di circa 7 mesi di razza Schnauzer gigante dal proprio padrone, un uomo di 40 anni, prima dell’intervento, a seguito di una segnalazione, di agenti della Polizia municipale e di personale del servizio veterinario dell’Ausl.

Gli agenti dell’ufficio Polizia di prossimità, giunti presso un caseggiato in zona Tre Olmi in cui l’uomo risiede, non hanno potuto far altro che verificare quanto segnalato. Non è stato necessario ricorrere al sequestro dei cani, che non risultavano nemmeno regolarmente iscritti all'anagrafe canina, in quanto il detentore non potendo negare l'evidenza delle condizioni degli animali, ha ammesso la propria impossibilità a mantenerli e li ha ceduti agli agenti, permettendo così di avviare celermente le procedure per il recupero sanitario delle due cucciole e per una loro futura adozione.

Le due cagne sono state portate al Canile Intercomune di Modena dove ora sono accudite in attesa del recupero sanitario. Per l’uomo è scattata una denuncia in Procura per maltrattamento di animali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Segregate e denutrite, due cagnette recuperate alla Municipale a Tre Olmi

ModenaToday è in caricamento