Ancora un assalto esplosivo al bancomat, colpo alla Bsgsp di Mirandola

Furto in piena notte nel centro storico di Mirandola. Gravi danni alla filiale dell'istituto di credito

foto da Facebook

Una banda specializzata in furti agli sportelli bancomat ha colpito di nuovo nella bassa modenese, dopo il furto alla Bper di Medolla avvenuto qualche giorno fa. Questa volta l'obiettivo è stato ambizioso: la filiale del Banco Popolare San Geminiano e San Prospero (BPM) di piazza Costituente a Mirandola: un edificio in pieno centro storico.

Il colpo è avvenuto in piena notte e la cassa è stata fatta saltare con l'esplosivo. La deflragazione non solo ha scardinato il bancomat, ma ha creato danni rilevanti all'ambiente interno dell'istituto di credito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ancora non si conosce l'entità del bottino, dal momento che parte del denaro è rimasto danneggiato nell'esplosione. Indagini a cura dei Carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Piatto dell'anno 2021, Massimo Bottura sperimenta e vince ancora

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Scuole, contagi in altre 21 classi. Cinque finiscono in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento