Grandine e vento si abbattono su Modena, trenta feriti e molti danni

Intorno alle 15 un violento temporale si è abbattuto sulla fascia tra Magreta, Baggiovara e la città di Modena, per poi proseguire a nord del capoluogo. Decine di richieste di intervento al 118 e ai Vigili del Fuoco

Via Rainusso

Alcuni minuti di tempesta con venti fortissimi e grossi chicchi di grandine: quello che i meteorologi definiscono "downburst" si è abbattuto ancora una volta sulla pianura modenese, da est verso nord-ovest. Le aree più colpite sono quelle di Formigine, di Modena, Campogalliano, Nonantola e Castelfranco Emilia. Si segnalano danni ingenti in alcune aree per la potenza del vento e per i grossi chicchi ghiacciati, scagliati ad altissima velocità. In alcune zone si sono creati anche piccoli allagamenti.

Allarme per Vigili del Fuoco e 118 e forze dell'ordine, che stanno intervenendo su decine di segnalazioni. L'improvvisa tempesta ha causato una decina di incidenti stradali, oltre alla caduta di alberi, rami e oggetti vari, come gli arredi dei cortili e tegole. Alcune persone sono rimaste ferite in modo lieve a seguito degli incidenti, ma non si segnalano situazioni gravissime.

Sono stati 30 i cittadini che si sono rivolti per contusioni al Pronto Soccorso del Policlinico e di Baggiovara. 15 persone, tutti codici verdi, sono state medicate al PS dell'Ospedale Civile di Baggiovara. Altre 15 persone, 12 codici verdi e 3 codici gialli, si sono invece recate al PS del Policlinico di Modena. Tra loro anche un malore e una persona coinvolta in in un incidente stradale. Nessuno dei feriti è grave e, dopo le cure del caso, verranno presumibilmente dimessi.

Si è verificata una infiltrazione d'acqua al terzo piano dell'Ospedale Civile di Baggiovara, che ha interessato parte della Terapia Intensiva. Questa infiltrazione ha comportato la ricollocazione di alcuni pazienti in altre aree dell'ospedale, in tutta sicurezza e in spazi adeguati. L'Azienda Ospedaliero - Universitaria di Modena ha già avviato tutte le attività di ripristino dei locali. In virtù di questa minore disponibilità di posti letto di terapia intensiva, l'Azienda sta valutando una parziale riduzione degli interventi chirurgici programmati nei prossimi giorni, in modo da dare la precedenza ai pazienti urgenti. Lievi danni anche al Policlinico, qualche vetro rotto, qualche ramo caduto, senza conseguenze, però, sull'assistenza.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto a soli 37 anni Giuseppe Loschi, medico del Modena Fc

  • Carambola fra quattro auto in via Giardini a Formigine, grave un'anziana

  • Sospetto caso di Dengue, disinfestazioni in tre aree della città

  • Il ladro finisce in carcere e ringrazia i carabinieri che comprano i pannolini per il figlio

  • Gravi incidenti in sequenza, martedì nero sullo snodo autostradale di Modena

  • Prevenzione dell’ictus, la Chirurgia Vascolare di Baggiovara introduce una nuova variante

Torna su
ModenaToday è in caricamento