Torna ad importunare il ristoratore di un kebab. Arrestato a Finale Emilia l'assalitore

Era già stato sottoposto ai domiciliari il 26enne nord africano che aveva malmenato il proprietario di un ristorante kebab, tuttavia è stato ritrovato dai Carabinieri ad importunare il malcapitato

Sembrava concluso il caso del nord africano di 26 anni di Finale Emilia che aveva aggredito prima verbalmente e poi fisicamente malmenandolo il proprietario di un ristorante kebab. Il soggetto era stato arrestato e sottoposto ai domicliari, tuttavia nei giorni scorsi il fatto si è ripetuto.

Il giovane nord afriacno si è ripresentato dal ristoratore e lo ha minacciato verbalmente. I Carabinieri lo hanno sorpreso durante il fatto ed è stato tratto in arresto e portato in casa circondariale in carcere in accordo con l'Autorità Giudiziaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale e grandine, una furia in piena notte si abbatte sulla provincia

  • Compie atti osceni e palpeggia una ragazzina al GrandEmilia, arrestato un 40enne

  • Festa de L'Unità, prime anticipazioni sugli spettacoli di Ponte Alto

  • Furto e aggressione con una mazza chiodata, modenese ferito in spiaggia

  • Coronavirus, individuati 56 nuovi casi positivi. Due i decessi

  • Si masturba in piazza, fermato accanto al palco del Radio Bruno Estate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento