rotate-mobile
Cronaca San Damaso / Strada Scartazza

Ciclista ferito, ma è ubriaco, rifiuta le cure e aggredisce gli infermieri

Nei guai un clandestino nordafricano, passato da vittima a colpevole dopo essere rovinato a terra in via Scartazza, nella prima mattina di ieri. Dopo il trasporto in ospedale dà in escandescenza. Aveva a carico già due ordini di espulsione

Intorno alle 7 di ieri mattina, domenica 11 gennaio, si è verificato un incidente lungo via Scartazza: complice la nebbia e uno stato di scarsa lucidità, un ciclista è finito riverso sull'asfalto riportando alcune ferite, fortunatamente non gravi. Un incidente come – purtroppo – tanti altri, che però ha avuto conseguenze inaspettate.

Sul posto si è portata una pattuglia della Polizia Stradale, proprio mentre i sanitari del 118 stavano prestando le prime cure al ciclista che si trovava disteso a terra a ridosso del margine della carreggiata. L'uomo, che aveva un forte alito vinoso, si trovava in stato confusionale e per tale motivo l’autolettiga lo ha trasportato all’Ospedale di Baggiovara. Giunto presso il pronto soccorso, l’uomo ha iniziato però a dare in escandescenza mostrandosi violento e minaccioso nei confronti del personale sanitario. In particolare, afferrate delle forbici metalliche, ha minacciato gli infermieri rifiutandosi di farsi sottoporre alle cure mediche, nonostante una ferita alla mano sinistra. 

Il personale della Polstrada è riuscito in qualche modo a tranquillizzare il personaggio chiedendogli di farsi sottoporre alle cure mediche ed al prelievo di sangue per l’accertamento del tasso alcolemico, ma ottenendo per tutta risposta un categorico rifiuto. L’uomo, un cittadino extracomunitario privo di qualsiasi documento identificativo, ha fornito inizialmente delle generalità false, dichiarando di essere di nazionalità marocchina e di avere 35 anni mentre invece, tramite accertamento sulle banche dati della Questura, è emerso che si trattava di un tunisino di anni 31, clandestino e con numerosi precedenti di polizia e destinatario di due provvedimenti d’espulsione. 

Lo straniero è stato quindi denunciato all’autorità giudiziaria per minacce aggravate, falsa attestazione sulla propria identità personale, rifiuto dell’accertamento dello stato d’ebbrezza e inosservanza delle norme sull’immigrazione. Nella circostanza veniva quindi messo a disposizione dell’Ufficio Stranieri della Questura di Modena per i provvedimenti di competenza, che dovrebbero portare alla suo definitivo allontanamento.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclista ferito, ma è ubriaco, rifiuta le cure e aggredisce gli infermieri

ModenaToday è in caricamento