Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Ispezione in una rosticceria kebab di Carpi, sequestrata carne non tracciabile

Il controllo dei Nas è costato una multa al titolare dell'esercizio, un cittadino pakistano

Nell’ambito del piano di controllo per la sicurezza alimentare “Estate tranquilla”, i Carabinieri del NAS di Parma hanno proceduto ad una ispezione igienico sanitaria presso un rivenditore di kebab nel centro cittadino di Carpi, dove hanno potuto vagliare gli aspetti igienico-sanitari e strutturali del locale, la qualità e la corretta conservazione delle materie prime, le procedure di autocontrollo aziendale, i sistemi di rintracciabilità degli alimenti e l’esattezza delle informazioni al consumatore.

Nel corso delle operazioni i miliatri hanno rinvenuto dentro un congelatore a pozzetto ben 20 Kgchili di prodotti a base di carne, custoditi all’interno di involucri privi delle indicazioni utili alla loro rintracciabilità (specie del prodotto, data di congelamento, scadenza, ecc). Hanno anche riscontrato inadeguate le condizioni igienico sanitarie dei locali e delle attrezzature utilizzate, a causa della presenza di sporco accumulato e formazioni di ragnatele.

Alla luce di queste violazioni al rappresentante dell’impresa, un 42enne di origine pakistana, sono state contestate sanzioni amministrative per un importo di 3.000 euro, oltre al sequestro amministrativo della carne non etichettata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ispezione in una rosticceria kebab di Carpi, sequestrata carne non tracciabile

ModenaToday è in caricamento