rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca Mirandola

Mirandola, maltrattamento animali: 7 mesi per gestore laboratorio clandestino

Patteggiamento per il titolare di un laboratorio illegale tenuto in un casolare di campagna scoperto e sequestrato dalla guardia di finanza a gennaio 2011. Soddisfazione dalla Lav

Pena di 7 mesi di reclusione. Questo il patteggiamento raggiunto dal titolare di un laboratorio illegale di Mirandola scoperto e sequestrato dalla guardia di finanza, intervenuta sul posto a gennaio 2011. Gli animali su cui venivano compiuti gli esperimenti, circa un centinaio, sono stati confiscati.

"Un traguardo importante - ha commentato la Lav - Gli affidatari che hanno accolto gli animali dopo la terribile scoperta, potranno diventare finalmente adottanti a pieno titolo". Secondo la Lav, nel laboratorio clandestino ricavato in un casolare di campagna sarebbero state effettuate più di 1.300 sperimentazioni di biocompatibilità e testati 566 tipologie di prodotti medicali. "Questa sentenza - commenta ancora la Lega Anti Vivisezione - conferma come tutti gli animali siano oggi tutelati dalla normativa penale sul maltrattamento, data dalla legge 189 del 2004, senza distinzione alcuna, anche se oggetto di attività speciale, come in questo caso la sperimentazione". Secondo Michela Kuan, biologa responsabile Lav settore Vivisezione "purtroppo né la legge nazionale né quella europea pongono ad oggi reali vincoli nel ricorso all'animale e mancano totalmente i controlli. L'Italia recepirà a breve il nuovo testo comunitario. Questo caso è quindi unico, perché ha permesso di aprire un varco in questo muro silenzioso sottolineando come le poche volte in cui sono entrate le telecamere negli stabulari, abbiano trovato situazioni illegali".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mirandola, maltrattamento animali: 7 mesi per gestore laboratorio clandestino

ModenaToday è in caricamento