rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Cronaca

Scoperti 8 lavoratori in nero: tre percepivano anche l'indennità di disoccupazione

Dal mese di dicembre i finanzieri di Modena hanno condotto una serie di interventi orientati al contrasto del sommerso da lavoro nel settore della ristorazione. Attività sospese e sanzioni

A seguito di una specifica attività di intelligence sviluppata attraverso l’incrocio di banche dati, i Finanzieri del Gruppo di Modena hanno avviato un controllo nella zona del vignolese, mettendo nel mirino un bar/pasticceria su cui erano maturati sospetti. Grazie ai controlli sono stati scoperti 5 lavoratori “in nero”, su 9 persone identificate all’atto dell’accesso, i quali svolgevano le mansioni di cameriere e personale addetto al banco.

Successivi approfondimenti hanno fatto emergere come uno dei lavoratori individuati risultasse essere percettore dell’indennità mensile di disoccupazione (NASpI) e, di conseguenza, sono stati richiesti l’interruzione dell’erogazione del sussidio e il recupero delle somme indebitamente percepite.

In un’analoga attività commerciale in un Comune dell’Unione “Terre di Castelli”, i militari della Tenenza di Vignola hanno individuato 3 lavoratori in nero, sui 4 trovati nel locale all’atto dell’avvio del controllo. Anche in questo caso, 2 persone risultavano aver da poco presentato la richiesta per la percezione della NASpI, ma l’intervento ha consentito di interrompere la procedura prima dell’erogazione del sussidio.

In entrambi i casi per gli esercizi commerciali, oltre alle sanzioni amministrative, è stata proposta all’Ispettorato del Lavoro l’adozione del provvedimento di sospensione dell’attività per l’impiego di personale irregolare superiore al 10% del totale dei lavoratori subordinati presenti, così come previsto dalla legge.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperti 8 lavoratori in nero: tre percepivano anche l'indennità di disoccupazione

ModenaToday è in caricamento