menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Continua a picchiare e minacciare la madre, 35enne di nuovo in carcere

Le misure cautelari fin qui adottate a carico di un uomo di Savignano si sono rivelate inefficaci. Su autorizzazione del Gip i Carabinieri lo hanno postato al Sant'Anna

I Carabinieri della Stazione di Savignano, l'altro ieri, hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di un uomo di 35 anni residente in paese nella casa di famiglia. L'uomo è accusato di maltrattamenti e lesioni nei confronti dell’anziana madre. Già in passato il giovane era stato destinatario della misura cautelare del divieto di avvicinamento alla madre e dell’obbligo di dimora in un comune dell’Appennino modenese, proprio per allontanarlo dalla casa della donna, che da tempo era costretta a subire angherie e vere e proprie violenze fisiche.

Nel gennaio 2018 il savignanese era anche stato tratto in arresto in flagranza dai Carabinieri, proprio a seguito di una lite violenta. Dopo il periodo trascorso in carcere, tuttavia, era stato riaccolto in casa dalla madre, che anziana e sola, mossa a compassione, lo aveva perdonato e si era detta disposta a riaccoglierlo tra le mura domestiche. Nonostante ciò, la situazione era degenerata nuovamente, con costanti violenze fisiche e psicologiche, fino a che l'anziana, esasperata e terrorizzata dalle pesantissime minacce di morte, si è recata in caserma per denunciare quanto le stava accadendo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento