Lite e botte in casa per il figlio conteso, un 42enne nei guai a San Felice

I Carabinieri hanno denunciato un uomo in paese: è accusato di aver colpito l'ex moglie provocandole diverse lesioni

La scorsa notte i militari della Stazione di San Felice sul Panaro sono intervenuti per l'ennesimo caso di maltrattamenti in famiglia, o per lo meno in quella che una volta era una famiglia. 

Due ex coniugi, infatti, sono stati protagonisti di un litigio che sarebbe poi degenerato in violenza da parte dell'uomo, Il quale, secondo quanto riferiscono i carabinieri che indagano, avrebbe colpito violentemente l'ex moglie provocandole diverse lesioni. 

Da una prima ricostruzione, pare che il 42enne, originario di Bari, si fosse recato a casa dell'ex consorte per riportare il figlio di appena 5 anni, dal momento che era terminato il periodo concesso dal giudice per la custodia del minore. Purtroppo la situazione è degenerata e l'uomo, come ha poi raccontato la donna ai carabinieri, avrebbe fatto ricorso alla violenza, incurante della presenza del figlio piccolo.

La donna è stata medicata al Pronto Soccorso e dimessa con una prognosi di 15 giorni, ma i medici dell'Ospedale di Mirandola si sono occupati anche del piccolo, che era in stato di shock per aver assistito alla scena. Il 42enne è stato fermato e poi denunciato a piede libero per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Telefonate mute e squilli dalla Tunisia, anche a Modena boom di truffe "ping calls”

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Rubati i dati di 3 milioni di clienti Unicredit, preoccupazione anche Modena

  • Madre denuncia la scomparsa del figlio, rintracciato in carcere a Oslo

  • "Buonasera, io sarei ricercato", ladro ventenne si presenta in caserma con la madre

  • Malfunzionamento della caldaia: padre, madre e bimba di 2 anni al pronto soccorso

Torna su
ModenaToday è in caricamento