Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca Via Divisione Acqui / Via Giovanni Palatucci

Il nuovo Questore arriva in città, per Maurizio Agricola "missione CPR"

Oggi il primo tour di Modena e l'incontro con il prefetto. Il 55enne palermitano, in arrivo dalla Questura di Trapani, avrà come principale sfida l'apertura del Centro Rimpatri

Maurizio Agricola (al centro)

Dopo il breve mandato di Filippo Santarelli, richiamato a Roma, La Questura di Modena passa sotto la dirigenza di Maurizio Agricola, che proprio oggi si è insediato in via Palatucci. Dopo un incontro preliminare con il Prefetto a metà mattina, il dott. Agricola ha dato appuntamento alla stampa locale in Questura. Dal piglio risoluto e dalla verve "operativa", il nuovo Questore si è detto ovviamente molto felice di essere stato inviato a questo nuovo incarico, che rappresenta la sua prima esperienza nel nord Italia, dopo quasi 30 anni di carriera nei centri più caldi delle regioni meridionali.

Ribadendo la "centralità del Questore" come autorità di pubblica sicurezza, Agricola ha garantito la "massima attenzione sia sugli aspetti preventivi che su quelli repressivi". Il nuovo dirigente ha sottolineato come sia sua intenzione garantire il massimo rispetto a chi lo ha preceduto e alle istituzioni che da tempo sono attive sul fronte della sicurezza del territorio: "Arrivo in punta di piedi, ma garantisco la massima determinazione e risolutezza. Anche se questa è una terra ricca e operosa, non bisogna mai abbassare l'attenzione".

Intervista a Maurizio Agricola - IL VIDEO

Attenzione che sarà assorbita in larga parte da quella che sicuramente si prospetta come la sfida principale che il nuovo Questore sarà chiamato ad affrontare, vale a dire l'apertura nei prossimi mesi del Centro per i Rimpatri di via Lamarmora. Non è un caso, forse, che sotto la Girlandina sia arrivato un dirigente che nella suo precedente incarico in quel di Trapani è stato impegnato a gestire un importante hotspot per il transito dei migranti, dove per altro si sono registrati momenti di forte tensione, con violenze e incendi. Un'esperienza che sarà sicuramente utile per la struttura modenese e per tutte le incognite che la riapertura porta con sè.

55 anni, originario di Palermo, Agricola vanta incarichi importanti soprattutto nel settore investigativo, avendo operato presso la Squadra Mobile sia a Reggio Calabria che a Napoli. Fra i due incarichi è stato impiegato anche presso l'Ufficio che nel capoluogo siciliano si occupa della sottrazione dei beni alla criminalità mafiosa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il nuovo Questore arriva in città, per Maurizio Agricola "missione CPR"

ModenaToday è in caricamento