rotate-mobile
Cronaca

Muzzarelli promette il miglioramento del sistema scolastico con il progetto Educare Insieme

E' con il progetto "Educare Insieme" e con un investimento di 5,2 milioni di euro che il sindaco Muzzarelli ha intenzione di rinnovare la scuola. Il percorso vedrà il completamento delle scuole Mattarella e l'appalto del Sigonio

E' partito ieri il piano Educare Insieme, con cui il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli e l'assessore alla scuola Gianpietro Cavazza hanno in mente di migliorare e rinnovare il sistema scolastico. "Vogliamo mandare - spiega il sindaco - un messaggio chiaro riguardo al ruolo centrale che assegniamo alla scuola per lo sviluppo, la lotta alle disuguaglianze, l’affermazione dei diritti e dei doveri”.

L’Amministrazione comunale non ha fatto e non farà passi indietro sulla scuola – ha continuato il sindaco - Della scuola abbiamo fatto il perno della strategia del sapere, della cultura, della competitività del sistema economico sociale e degli investimenti pubblici. Ammontano a 5,2 milioni gli investimenti avviati dall’inizio dell’anno; è partito l’iter per il completamento delle scuole Mattarella e la cessione di una quota delle Farmacie comunali consentirà di procedere all’appalto del Sigonio. Partiamo da un sistema scolastico a predominanza pubblica, plurale e integrato, con forte e determinante regia pubblica"

L’assessore Gianpietro Cavazza ha quindi portato all’attenzione del Consiglio i dati relativi alle sistema educativo-scolastico della città e all’andamento della spesa del Comune sottolineando che: “Ci interessa tutto il percorso di formazione di bambini e bambine, ragazzi e ragazze, e ci interessa che la società nel suo insieme, intorno alla scuola, sappia farsi carico del dovere di educare le nuove generazioni, diventando comunità educante in un'ottica di reciprocità”.L’assessore ha quindi presentato le linee fondamentali della strategia declinandole in obiettivi e azioni intraprese. “L’obiettivo è una scuola sempre più aperta, accogliente e appropriata."

Terzo caposaldo del Piano è una scuola appropriata e a questo proposito l’assessore ha annunciato anche la completa riorganizzazione della rete scolastica in Istituti comprensivi già dal prossimo anno scolastico (2016-2017) per garantire massima continuità didattica e migliore razionalizzazione organizzativa. Inoltre, l’assessorato sta procedendo alla definizione di accordi d’intesa con istituzioni, Comuni, scuole e soggetti privati per definire linee guida e azioni comuni per l’orientamento e la prevenzione della dispersione scolastica. “Tutto ciò – ha concluso - si può fare solo con il coinvolgimento, la formazione e l’aggiornamento degli insegnanti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muzzarelli promette il miglioramento del sistema scolastico con il progetto Educare Insieme

ModenaToday è in caricamento