rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca Castelnuovo Rangone

Picchia, sequestra e insegue in auto la moglie: arrestato

Inaudito episodio di violenza domestica ieri sera a Castelnuovo Rangone: un 40enne è stato tratto in arresto dai carabinieri per avere aggredito, costretto in casa e inseguito in auto la donna con manovre spericolate per le strade del paese

Ha picchiato la moglie, l'ha segregata in casa per poi inseguirla in strada vista "l'evasione". Questo quanto compiuto ieri sera da un uomo di 40 anni tratto in arresto dai carabinieri di Castelnuovo Rangone con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e sequestro di persona.

Dopo aver aggredito e malmenato la moglie per l'ennesima volta, l'uomo si è fatto consegnare 15 euro che la donna teneva in tasca, impedendole poi con altre violenze e minacce di uscire di casa. La donna, approfittando di un attimo di distrazione del marito, è riuscita ad allontanarsi da casa aiutata da un'amica che aveva chiamato con il telefono cellulare e che si è fatta trovare con la propria auto in strada. L'uomo ha inseguito la moglie nel cortile e dopo averla ancora minacciata ha preso a pugni e calci l'auto su cui le due donne si erano rinchiuse.

Le due sono riuscite a fuggire, ma l'uomo è salito sulla propria auto e ha cercato di raggiungerle con manovre spericolate in paese. La corsa è finita nel piazzale davanti alla caserma dei carabinieri, dove l'uomo ha continuato a minacciare le due donne e a colpire con pugni l'auto. Solo l'intervento dei militari dell'Arma ha messo fine all'aggressione. L'uomo, accusato ora di maltrattamenti in famiglia, minacce, lesioni e sequestro di persona, è stato portato nel carcere Sant'Anna di Modena.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia, sequestra e insegue in auto la moglie: arrestato

ModenaToday è in caricamento