rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Finale Emilia / Massa Finalese

"Prosolidar 5.9", come sarà il nuovo centro polivalente di Massa Finalese

A breve al via i lavori per la realizzazione di Prosolidar 5.9, la struttura polivalente finanziata dalla fondazione Prosolidar onlus nell'ambito del "Progetto Terremoto Emilia"

Un centro polifunzionale che rappresenterà, a tutti gli effetti, un'importante luogo di aggregazione per l'intera comunità: a Massa Finalese inizieranno entro la fine dell'estate - e termineranno in tempo con il quarto anniversario del sisma, a maggio 2016 - i lavori per la realizzazione di Prosolidar 5.9, la struttura polivalente finanziata dalla fondazione Prosolidar onlus nell'ambito del "Progetto Terremoto Emilia" con l'obiettivo di creare un nuovo luogo di socialità anche per sostituire quelli che, a causa del sisma e dei suoi postumi, sono venuti a mancare. Giovedì 9 luglio, a Finale, verrà firmata la convenzione di gestione tra Prosolidar, Comune di Finale Emilia e Comitato Sagra Rivara.

L'idea. Il progetto, proposto a Prosolidar dal Comitato Sagra Rivara in seguito a bando pubblico, venne preferito a diversi altri in gara e fu approvato dalla fondazione il 19 dicembre 2013: nell'idea originaria sarebbe dovuto sorgere a Rivara, ma alcune lungaggini nelle operazioni prodromiche alla realizzazione hanno portato, con il benestare di Prosolidar e del Comune di Finale Emilia, a ricollocare la struttura a Massa Finalese, nell'area del centro sportivo, tra lo stadio Bombarda e il parco Carrobbio. Il finanziamento di Prosolidar per la struttura ammonta a 936 mila euro.

La polivalente. Il progetto prevede la costruzione di uno spazio interno polifunzionale di circa 580 metri quadrati, distribuiti su un piano, nei quali sono previsti la presenza di un bar, di una ludoteca-biblioteca, una sala prove, una cucina di 80 metri quadrati e una sala polivalente di 206 metri quadrati che potrà ospitare circa 100 coperti, quando allestita per le sagre, ma sarà utilizzata anche per numerosi altri eventi quali corsi, incontri, presentazioni, mostre e proiezioni. Nella superficie esterna di oltre 2000 metri quadrati, oltre a due aree verdi attrezzate, è prevista anche un'area di 550 metri quadrati per allestimento feste. Totalmente antisismica, la struttura, in classe energetica A, sarà anche dotata di impianto fotovoltaico capace di renderla sostenibile dal punto di vista energetico. 

Le attività. La sala prove con annessa sala registrazione resterà aperta tutto l'anno e sarà a disposizione dei gruppi musicali della zona (sono già 15 le band iscritte) grazie all'associazione Riverside, la ludoteca-biblioteca verrà animata dalle associazioni IdeAttiva e 77 fate, il bar sarà gestito dalla Polisportiva Massese. All'interno della polivalente, dal lunedì al venerdì, sarà operativa l'attività di socializzazione per anziani e disabili gestita dall'Asp, e si terranno anche attività per bambini e ragazzi in età scolare.

Le sagre. Fiore all'occhiello della struttura, cucina e sala polivalente ospiteranno, nel corso dell'anno, sagre enogastronomiche storiche e amatissime come la "Sagra di Rivara-Specialità equine", la "Sagra dell'Anatra" e la "Festa del somarino", che renderanno l'area della polivalente, nei giorni di festa, un luogo di sicura attrattività per la comunità.

GLI ATTORI
Fondazione Prosolidar - Onlus
è un Ente bilaterale costituito in forma di Fondazione nel 2011 per iniziativa del Fondo nazionale del settore del credito per progetti di solidarietà-Onlus ente bilaterale esso stesso, ed attivo dal 2005, dal quale ha ereditato il patrimonio culturale ed i principi fondativi. In esso sono presenti, pariteticamente, tutte le Organizzazioni sindacali del settore del credito (tramite le proprie segreterie nazionali) nonchè tutte le imprese aderenti all'ABI e l'ABI stessa. La Fondazione è un'organizzazione laica ed indipendente, è riconosciuta come Onlus ed intende operare in Italia e nel mondo.

Il Comitato Sagra Rivara, nato originariamente nel 1965 e da sempre ha collaborato all'organizzazione della sagra paesana. Evolutosi nel tempo, nel 2003 ha iniziato l'avventura con l'associazione Sagre e Dintorni, associazione che raggruppa oltre 60 sagre di ben 5 provincie, quindi nel 2004 ha regolarizzato la propria posizione con atto costitutivo e statuto, con un consiglio direttivo e relativi soci regolarmente tesserati. L'associazione non ha fini di lucro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Prosolidar 5.9", come sarà il nuovo centro polivalente di Massa Finalese

ModenaToday è in caricamento