Donna rapinata in corso Canalgrande, ladro in manette grazie all'app

Mentre rincasava uno straniero le ha strappato di mano lo smartphone ed è fuggito, ma i Carabinieri lo hanno localizzato pochi minuti dopo grazie al servizio "trova il mio iPhone". Un 30enne clandestino è così finito in cella

Corso Canalgrande, proprio in prossimità del Tribunale, è stato nuovamente teatro di una rapina. È successo ieri sera, intorno alle 20.30. Una donna di 41 anni stava camminando sul marciapiedi reggendo due borse e al tempo stesso parlando al telefono: una situazione di cui ha cercato di approfittarsi uno straniero, che si è avvicinato furtivamente alla signora e le ha strappato dall'orecchio lo smartphone.

La vittima ha accennato ad una reazione, ma l'uomo ha avuto la meglio e si è dato alla fuga di corsa, in direzione del Parco Ducale. Fortunatamente la 41enne non ha riportato lesioni nel breve scontro e immediatamente ha cercato aiuto contattando il 112. Una pattuglia dei Carabinieri stava transitando in centro e in pochi istanti si è portata sul luogo della rapina, dove ha raccolto la denuncia e la descrizione sia del malvivente che del dispositivo rubato, facilmente riconoscibile per una cover particolare.

I militari hanno avuto la prontezza di affidarsi alla tecnologia: trattandosi di un dispositivo Apple, uno dei Carabinieri ha attivato con il proprio telefono l'applicazione "trova il mio iPhone", installata anche su quello della vittima, e in un baleno si sono palesate le coordinate dell'oggetto rubato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due operatori dell'Arma hanno seguito la traccia fino in via Puccini, all'incrocio con viale Verdi, dove hanno avvistato il fuggitivo. Dopo un breve inseguimento lo straniero è stato ammanettato e il telefono, intatto, è stato recuperato e riconsegnato alla legittima proprietaria. Il passo successivo è stato l'arresto per rapina del delinquente, un pregiudicato ghanese di 30 anni, clandestino e senza fissa dimora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Scuole, contagi in altre 21 classi. Cinque finiscono in isolamento

  • A Modena 100 nuovi contagi. Decedute due anziane in città

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Contagio, 79 casi nel modenese. Deceduti un 86enne e un 77enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento