Cronaca

Rinforzi per l'Arma, in regione arrivano 245 militari in più

Saranno destinati ai diversi presidi territoriali, tra cui anche la provincia di Modena, dove è previsto l'arrivo di alcune decine di uomini e donne

Da domani, 12 novembre, arriveranno presso le Stazioni e le Tenenze dislocate nel territorio regionale 245 nuovi Carabinieri, di cui 30  forestali. Anche la provincia di Modena riceverà un considerevole rinforzo: si parla di alcune decine, ma i numeri ufficiali non sono ancora stati comunicati dalla Legione al Comando Provinciale. I giovani Carabinieri hanno seguito un intenso percorso formativo comune di base, iniziato nel mese di dicembre, per poi specializzarsi a seconda dell'organizzazione di successiva destinazione ossia quella territoriale o quella forestale. Tutti sono stati formati nelle Scuole dell'Arma dei Carabinieri di Torino, Velletri (RM), Campobasso, Iglesias (CA), Reggio Calabria. Il personale che sarà impiegato nei reparti della linea forestale ha frequentato lo specifico corso di specializzazione presso la storica Scuola dell'ex Corpo Forestale dello Stato di Cittaducale (RI).

I 215 militari, di cui 41donne, assegnati all'organizzazione territoriale contribuiranno inevitabilmente ad accrescere i livelli di sicurezza e a facilitare le operazioni quotidiane che i militari sono chiamati a svolgere, sia dal punto di vista del presidio fisico che per le attività investigative e di polizia giudiziaria. I reparti sono stati scelti dal Comando Legione privilegiando soprattutto le aree dove l'Arma è l'unico presidio di polizia, come ad esempio i territori appenninici, oppure per quelle funzioni operative più necessarie per fronteggiare i fenomeni criminali di maggior impatto per le nostre aree.

Si è poi anche cercato di coniugare, con sensibile attenzione, le priorità istituzionali con le necessità familiari rappresentate dal personale, accogliendo alcune richieste di trasferimento in altre località della regione per varie esigenze, come quelle di ricongiungimento al coniuge lavoratore o per ragioni di natura assistenziale nei riguardi di parenti in condizioni di bisogno, potendo sostituire gli interessati con i neo Carabinieri. 

Tra i 30 Carabinieri assegnati alle Stazioni Forestali e a quelle Parco, alcuni sono specializzati in informatica. Essi andranno ad affiancarsi alla rete dei Carabinieri esperti telematici che operano nell'ambito dell'organizzazione territoriale, che provvedono all'assistenza diretta per il funzionamento dei numerosi applicativi utilizzati per l'e-government ossia per la gestione delle attività operative, logistiche e amministrative e per gli interventi di mantenimento in efficienza degli apparati. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinforzi per l'Arma, in regione arrivano 245 militari in più

ModenaToday è in caricamento