Cronaca Novi di Modena

Rottweiler ferito e segregato, Carabinieri e Guardie zoofile intervengono al campo nomadi

Un esemplare di 7 mesi sequestrato dalle Guardie eco zoofile Oipa Modena assieme ai Carabinieri di Novi. Denunciata per maltrattamenti la proprietaria, una 39enne sinti

Ieri i Carabiieri di Novi di Modena e i volontari delle Guardie eco-zoofile Oipa sono intervenute presso un campo nomadi della Bassa Modenese, dal quale era giunta la segnalazione di un cane costretto a vivere in condizioni terribili. I militari e le attiviste dell'associazione hanno in effetti verificato la presenza di un rottweiler di 7 mesi, che presentava ferite al collo a causa della catena che lo legava stretto e lo costringeva a muoversi in pochi metri di spazio.

L'animale era quindi segregato in una gabbia ricavata in modo artigianale, tra bombole del gas e piastrelle rotte, senza alcun tipo di protezione dalle intemperie. Il cucciolo è stato sequestrato, preso in consegna dalle Guardie e poi trasferito al canile di Carpi per le cure necessarie.

I Carabinieri hanno poi denunciato la proprietaria, una nomade di 39 anni, che dovrà rispondere del reato di maltrattamento di animali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rottweiler ferito e segregato, Carabinieri e Guardie zoofile intervengono al campo nomadi

ModenaToday è in caricamento