rotate-mobile
Cronaca Concordia sulla Secchia

Concordia, straniero ritrovato in fin di vita dopo 24 ore passate in un canale

Un 45enne è stato ritrovato dai Carabinieri dopo la denuncia di sparizione effettuata dalla sorella. Aveva una gamba fratturata ed era ormai allo strenuo delle forze in mezzo al fango, poco lontano dalla sua auto. Avviate le indagini

Un fatto ancora avvolto nel mistero ha caratterizzato la fredda mattinata di Concordia sulla Secchia, dove un uomo è stato ritrovato riverso in un canale di irrigazione, in condizione di salute critiche. Il ritrovamento è stato possibile grazie alle ricerche dei Carabinieri e della Municipale dell'Area Nord, dopo una segnalazione di una parente.

Questa mattina presto, infatti, una donna straniera si è presentata alla caserma dei Carabinieri di Concordia, per riferire della scomparsa del fratello, del quale non aveva più notizia dalla sera precedente. Ricostruendo i possibili movimenti dello scomparso, i militari e la Municipale hanno perlustrato le strade del territorio, riuscendo a individuare l'auto dello straniero.

La vettura, vuota, era parcheggiata in località Santa Caterina e proprio da lì sono partite le ricerche più circoscritte, in particolare nell’area circostante il Sabbioncello, un profondo canale pieno d’acqua dove si temeva che l’uomo potesse essere caduto. Alle ore 09.30 circa l’uomo è stato infine ritrovato, supino, in un canale fangoso ma privo di acqua a circa 500 metri dal punto in cui aveva lasciato l’auto. L'uomo aveva una gamba fratturata ed era in evidente stato di ipotermia, ma ancora vivo. Il suo telefono cellulare era a pochi metri di distanza, ma questi non era stato in grado di raggiungerlo. 

Il malcapitato, un cittadino straniero di 45 anni residente a Concordia, si trovava nel canale da oltre 24 ore e per tutto questo tempo era incessantemente piovuto. Carabinieri e Polizia Municipale hanno provveduto ad un primo soccorso coprendo l’uomo con le loro giacche a vento e coperte procurate presso una vicina abitazione. Il 118 chiamato immediatamente lo ha poi trasportarlo presso l’ospedale di Baggiovara.

Ora i Carabinieri indagano per tentare di ricostruire l'accaduto, ma fondamentale sarà la testimonianza stessa dell'uomo, che potrà essere fornita non appena le sue condizioni miglioreranno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concordia, straniero ritrovato in fin di vita dopo 24 ore passate in un canale

ModenaToday è in caricamento