Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Vignola, la Polizia Locale scopre un'auto "clonata" ad un cittadino spagnolo

Un normale controllo ha fatto emergere il doppione di un suv, con un altro veicolo cui era stati associati gli stessi numeri identificativi

Qualche settimana fa una pattuglia di Polizia Locale dell’Unione Terre di Castelli ha fermato un suv Nissan Qashqai, immatricolato in Spagna, che stava circolando in via Ponte Muratori a Vignola. I documenti del conducente e del veicolo sono risultati perfettamente regolari. Da un controllo più approfondito, eseguito dagli stessi agenti tramite l’accesso alle banche dati, è stato accertato che un altro veicolo, stessa marca e modello, era stato immatricolato in Italia con gli stessi numeri identificativi (numero di telaio).

Per questo motivo si è provveduto a verificare la corrispondenza fra i numeri identificativi della carta di circolazione con quelli del veicolo spagnolo fermato senza, tuttavia, notare alcuna irregolarità. Il veicolo immatricolato in Italia, invece, è risultato essere di proprietà di una persona residente in un comune della regione Campania e per questo motivo si è provveduto ad inviare comunicazione dettagliata alla Polizia Locale competente per territorio.

L’accertamento richiesto ai colleghi campani ha dato esito positivo in quanto l’autovettura segnalata è stata sequestrata e messa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria perché è risultato essere stata contraffatta la targhetta di identificazione e numero di telaio del veicolo gemello. Dell’esito dell’indagine è stato avvertito il regolare cittadino residente in Spagna che ha scoperto la clonazione del suo veicolo grazie alla professionalità degli agenti modenesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vignola, la Polizia Locale scopre un'auto "clonata" ad un cittadino spagnolo

ModenaToday è in caricamento