rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Economia

Crisi, autorizzate dall'Inps oltre 10 milioni di ore di cassa integrazione

Questi i dati modenesi per il periodo che va da gennaio ad agosto 2012. La meccanica il settore più colpito, seguono il commercio, l'abbigliamento e l'arredamento

Sono 2.496 le imprese che hanno chiesto di accedere alla cassa integrazione in deroga, per un totale complessivo di 13 mila 63 lavoratori. La cassa integrazioni ordinaria per sisma, invece, è  stata attivata da 583 aziende, per un totale, a oggi, di 18 mila 200 lavoratori. Sono numeri alti, altissimi provocati prima dalla crisi e poi aggravati dal sisma di maggio scorso. Sono, in totale, oltre 10 milioni le ore di cassa integrazione autorizzate dall’Inps a Modena tra gennaio e agosto 2012.

“Le conseguenze pesanti provocate dal sisma - afferma Francesco Ori, assessore provinciale al Lavoro - si sono inserite in un quadro economico che presentava una situazione già in progressivo deterioramento con un calo di oltre il 9 per cento nella produzione del secondo trimestre del 2012 e del 5,6 per cento nel fatturato. Tra giugno e settembre sono 3.383 le aziende che hanno richiesto l’accesso agli ammortizzatori a causa del fermo produttivo provocato dal terremoto, per un totale di oltre 33 mila lavoratori coinvolti. Non significa che tutte le ore saranno autorizzate ma il dato segnala comunque la situazione di difficoltà che stanno vivendo le aziende e i lavoratori”. La meccanica il settore più colpito, un milione e 101 mila ore autorizzate di cassa integrazione ordinaria e oltre un milione 369 mila ore di cassa in deroga; seguono i settori del commercio che tocca quota 1 milione 500 mila ore e dell’abbigliamento e arredamento con 403 mila 810 ore di cassa in deroga mentre quella ordinaria tocca quota 87 mila 349.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi, autorizzate dall'Inps oltre 10 milioni di ore di cassa integrazione

ModenaToday è in caricamento