rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Economia

Start Up, come si finanziano: Ginger la piattaforma emiliana per giovani imprenditori

Affianco ai dati non positivi della crescita economica ci sono quelli relativi alle start up che si moltiplicano in Emilia. Come si finanziano oggi le giovani imprese? Lo abbiamo scoperto tramite il progetto crowdfunding di Ginger

Davanti ai dati contrastanti sulla crisi e la produttività in Italia, i giovani imprenditori non si sono arresi e hanno trovato nuove forme d'impresa e d'investimento. Infatti, con il crollo degli interessi sui titoli e sulle obbligazioni, oggi è difficile ottenere guadagni discreti per i piccoli investitori, se non ricorrendo al crowdfunding. Si tratta di un sistema che permette la raccolta di fondi tramite piattaforme web per finanziare startup online, ed è così nata Ginger, la piattaforma di crowdfunding dell'Emilia-Romagna. A parlarci del progetto e delle nuove forme di investimento è stata Agnese Agrizzi, Presidente di GINGER.

1) Come, quando e perché nasce Idea Ginger?
GINGER è una piattaforma di crowdfunding territoriale attiva dal giugno 2013. Nasce dalla volontà di 5 socie: Agnese Agrizzi, Virginia Carolfi, Martina Lodi, Nicole Maffi e Caterina Coretti, compagne al corso di laurea GIOCA dell'Università di Bologna. GINGER si pone il fine di promuovere la realizzazione di campagne di crowdfunding radicate nel territorio dell'Emilia-Romagna.

2) Che cos'è e come  funziona il crowdfunding?
Il crowdfunding è uno strumento che permette di raccogliere fondi tramite apposite piattaforme web. Il funzionamento è molto semplice: il progetto viene presentato online e chiunque voglia può offrire il suo contributo, ricevendo di solito in cambio una piccola ricompensa da parte del progettista. Il progettista deve raccogliere i fondi necessari entro un determinato termine di tempo, altrimenti, nella tipologia di crowdfunding più diffusa, chiamata all or nothing, una volta scaduto il tempo i fondi vengono restituiti ai sostenitori. Il principio è quello per cui l'unione di tanti piccoli contributi permette di raggiungere un obiettivo.

3) Quanti hanno aderito? Quali tipi di progetti vengono proposti?
Finora su ideaginger.it sono state pubblicate 39 campagne di crowdfunding. I progetti sono tra i più disparati, si va dalla realizzazione di un documentario, alle campagne di stampo sociale, al dotare una scuola di uno scivolo e così via.

4) Qual'è il settore più finanziato e qual'è il settore che vanta più progetti?
Le campagne di raccolta fondi per il settore sociale raggiungono spesso ottimi risultati. #LOTTOANCHIO, una campagna di crowdfunding promossa da A.G.E.O.P. Ricerca Onlus, per offrire ospitalità gratuita per un anno in una casa di accoglienza a un bambino malato di cancro infantile e alla sua famiglia, ha raccolto oltre 15.000 euro.

5) Quali progetti state portando avanti a Modena? 
Finora ci sono stati due progetti inerenti il territorio di Modena. Kizomba – fai ballare il tuo cuore è una campagna attualmente attiva con cui una ragazza di Carpi vuole raccogliere i fondi che le occorrono per conseguire conseguire l’attestato ufficiale di Kizomba Italia e la certificazione MIDAS. Un altra raccolta, già conclusa con successo, è stata invece Io sono Diogene, e questa è la mia terra, per la realizzazione di un documentario su Bomporto e la Lanterna di Diogene una realtà in cui ragazzi con disabilità e non lavorano fianco a fianco.

6) Cosa impedisce oggi alle startup di essere competitive a livello internazionale?
In Italia è difficile fare impresa soprattutto per la grande mole di burocrazia che caratterizza il Paese. Speriamo che la situazione migliori in futuro.

7) Come vedete il futuro di Idea Ginger?
Per noi è importante che il crowdfunding sia sempre più conosciuto, che sia una parola sempre più di uso comune e che finisca con il diventare uno strumento famigliare per le persone. Per questo organizziamo spesso momenti formativi dedicati al tema. Il nostro obiettivo non è solo di avere un numero maggiore di campagne attive, ma, soprattutto, di avere un numero maggiore di persone pronte a sostenere i progetti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Start Up, come si finanziano: Ginger la piattaforma emiliana per giovani imprenditori

ModenaToday è in caricamento