Legacoop Emilia-Romagna, Giovanni Monti confermato per il secondo mandato

Giovanni Monti è stato confermato presidente di Legacoop Emilia-Romagna per i prossimi quattro anni di mandato. La nomina da parte della direzione è avvenuta al termine dei lavori del 12° Congresso dell’Associazione che si sono tenuti èresso l’Auditorium Unipol a Bologna.

«Sono molto grato alla direzione per avere valutato positivamente il lavoro svolto nei primi quattro anni e per avere rinnovato la propria fiducia – ha detto Giovanni Monti –. Si tratta del riconoscimento di un lavoro collegiale che ha visto protagonisti settori, territori e cooperative. Un metodo che proseguirà, anche rafforzando la regionalizzazione della nostra associazione per offrire un punto di riferimento più forte e coerente alle cooperative e ai territori».

«Sento intera la responsabilità e l’onore di presiedere un’associazione che, per qualità e radici della cooperazione, è la più rappresentativa in Italia e tra le più significative nel mondo. Tutti e tutte assieme – ha concluso Monti – possiamo offrire molto alle nostre comunità, nel segno del benessere e della sostenibilità ambientale e sociale e proseguendo l’impegno per creare con Confcooperative e Agci una unica centrale cooperativa».

A Legacoop Emilia-Romagna aderiscono 1.110 imprese, occupano 130.000 addetti (200.000 addetti considerando anche le controllate), sviluppano globalmente 27,7 miliardi di euro (42 miliardi di euro includendo le controllate) e contano circa 2,7 milioni di soci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

Torna su
ModenaToday è in caricamento