rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Eventi Piazza Grande

Vandana Shiva contro le multinazionali dell'Ogm

"Brevettare la natura". Questo il titolo della lezione magistrale tenuta dall'ambientalista indiana alle ore 18 in piazza Grande a Modena, incontro di chiusura del Festival della Filosofia 2011

Vandana Shiva, attivista indiana, contro le multinazionali che vogliono "brevettare la natura". Sguardo deciso e determinazione da vendere per un vero e proprio personaggio che ha fatto della tutela dell'ambiente e dei contadini una ragione di vita: la sua lezione magistrale si è tenuta oggi pomeriggio alle 18 in piazza Grande a Modena, l'ultima lezione sotto la Ghirlandina di questo Festival della Filosofia 2011.

"Con gli ogm siamo andati oltre Dio - ha attaccato - L'ingegneria genetica ha portato a derive insostenibili, creando anche piante super infestanti. Un esempio? Negli Stati Uniti, 15 milioni di acri sono idealmente coperti da infestanti ultraresistenti. Lo stesso vale per gli insetti considerati come nocivi. Come si possono nutrire le persone quando si rubano loro sementi e biodiversità? Il brevetto della vita è l'ultima forma di biomperialismo e noi dobbiamo fare di tutto per liberare la vita".

Come tutelare chi lavora la terra? "Il primo strumento - risponde - consiste nel salvare tutte le sementi non brevettate, tutte quelle non ogm, cercando di dare impulso all'agricoltura biologica che non usa prodotti chimici e tossici. Una volta prodotto cibo buono, l'importante è che venga distribuito, ecco perché abbiamo creato una rete equosolidale di distribuzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandana Shiva contro le multinazionali dell'Ogm

ModenaToday è in caricamento