rotate-mobile
Lunedì, 4 Dicembre 2023
Motori

Gala Ferrari. all'asta di beneficenza raccolti 7 milioni di dollari

I fondi raccolti saranno utilizzati per sviluppare ulteriormente l'impegno a lungo termine di Ferrari nel campo dell'istruzione

Una mostra di tre giorni presso gli Hudson Yards Public Square and Gardens di New York è culminata in un'esclusiva asta di beneficenza durante il Ferrari Gala. L'evento, tenutosi il 17 ottobre nel centro per le arti performative “The Shed”, ha contribuito in modo significativo all'impegno a lungo termine della Ferrari a sostegno dell'istruzione. Fortemente radicata nel suo territorio, e regolarmente impegnata in iniziative benefiche a livello internazionale, Ferrari sostiene da tempo le attività educative, e lo straordinario successo dell'asta di New York ha sottolineato ulteriormente quanto l'affiatata comunità Ferrari si riunisca generosamente per contribuire alle attività filantropiche dell'azienda.

Un totale di otto lotti che rappresentano la sfaccettata realtà della Ferrari odierna - dalle Sports Cars e le vetture da competizione alle collezioni lifestyle - sono stati venduti all'incanto, durante l’evento nel quale a brillare in modo particolare è stata una Ferrari 812 Competizione Tailor Made in una suggestiva verniciatura gialla personalizzata. Il design della vettura, che rappresenta uno dei 999 esemplari costruiti, si caratterizza per le linee decise, i tratti e le annotazioni scritte a mano ispirati ai disegni di Flavio Manzoni, Ferrari Chief Design Officer, che creano un'affascinante illusione tridimensionale, accentuando i contorni del pluripremiato modello che monta un motore V12 e fa parte delle serie speciali della Casa di Maranello. Quest'auto unica nel suo genere ha attirato numerose offerte che hanno entusiasmato la sala, raggiungendo la considerevole cifra finale di 5,1 milioni di dollari. Anche altri oggetti, come il modello in scala Amalgam della 812 Competizione, la Montblanc Stilema SP3, un accessorio lifestyle creato in una sola unità, e un'esperienza unica di Formula 1, hanno superato le stime attese.

I fondi raccolti saranno utilizzati per sviluppare ulteriormente l'impegno a lungo termine di Ferrari nel campo dell'istruzione, un percorso iniziato con il fondatore dell’azienda che, esattamente 60 anni fa, commissionò la fondazione dell'Istituto di Istruzione Superiore “Alfredo Ferrari” di Maranello. Questi progetti dedicati sono diventati più ambiziosi e internazionali, in linea con il desiderio dell'azienda di fornire agli studenti, di ogni estrazione sociale, risorse nelle comunità locali.

“La serata di New York è stata molto speciale per la Ferrari e ha rafforzato il forte legame tra la nostra azienda e l'America” ha dichiarato John Elkann, Chairman di Ferrari. “La passione dei nostri clienti, la loro conoscenza del Cavallino Rampante e della sua storia sono impareggiabili. Abbiamo molti valori in comune: l'amore per l'innovazione, la volontà di progresso e lo spirito di competizione. Ci unisce inoltre il senso di comunità e la volontà di condividere i nostri successi restituendo qualcosa alla società.”

Al termine dell'asta John Legend, artista 12 volte vincitore di un Grammy®, è salito sul palco per una performance dinanzi a clienti VIP, ospiti speciali – tra cui i piloti di Formula 1 Charles Leclerc e Carlos Sainz, il regista Michael Mann e gli attori Adam Driver e Nicholas Hoult - e dirigenti Ferrari, incluso il Chief Executive Officer Benedetto Vigna, il Chief Design Officer Flavio Manzoni, e il Direttore Creativo Ferrari Lifestyle Rocco Iannone.

T5J5C2_1741821757-1920x0_MU9WJG

L'evento di New York è stato anche l'occasione per sottolineare l'influenza del marchio italiano negli ambiti delle Sports Cars, delle corse, del lifestyle e non solo, con una mostra speciale organizzata intorno a “The Vessel”, la struttura principale di 16 piani all’interno della piazza pubblica Hudson Yards, la quale misura oltre 20 mila metri quadrati. L'esposizione comprendeva una selezione accurata di 14 vetture Ferrari tra le più iconiche. Ognuna di queste rappresentava un pezzo fondamentale del patrimonio storico Ferrari, dai primi anni dell'azienda sino a oggi: da una 166 MM del 1948 alla 499P, la Hypercar vincitrice della 24 Ore di Le Mans 2023. Supercar come la F40, la F50, la Enzo e LaFerrari, inoltre, sono state protagoniste di una linea del tempo ininterrotta dei successi Ferrari attraverso i decenni e hanno reso omaggio alla metropoli americana e al suo vibrante spirito d’innovazione.

Uno showroom privato è stato dedicato alla Collezione Ferrari Lifestyle, dove i clienti hanno ricevuto consulenze di stile personalizzate dal Direttore Creativo Rocco Iannone, e hanno avuto l'accesso esclusivo a pezzi unici, ciascuno caratterizzato da un'etichetta speciale che celebrava questo evento unico.

Nella sede del Ferrari Gala è stata esposta anche la leggendaria Ferrari 330 LM/250 GTO del 1962, un'auto con una storia di competizioni unica, che sarà venduta all'asta da RM Sotheby's a New York il 13 novembre. Spesso considerata dagli appassionati come una delle automobili più significative mai realizzate, questa è la prima 250 GTO a partecipare a un’asta pubblica dal 2018, quando una vettura simile, a Monterey, stabilì il record mondiale d’incasso pari di 48,4 milioni di dollari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gala Ferrari. all'asta di beneficenza raccolti 7 milioni di dollari

ModenaToday è in caricamento