Politica

Elezioni Regionali, nascono i comitati cittadini per Matteo Richetti

I renziani si preparano alla sfida regionale e danno vita a cinque comitati per sostenere la candidatura alla presidenza di Matteo Richetti: "Il profilo giusto". E ci sono anche i giovani "RicchetTEENS"

Matteo Richetti (PD)

Con le elezioni regionali alle porte – si parla di una domenica a cavallo tra i mesi di ottobre e novembre – la politica locale, almeno quella di maggioranza, può concedersi ben poche vacanze. E dal momento che sembra profilarsi una sfida democratica tra Matteo Richetti e Stefano Bonaccini per la Presidenza della Regione, la politica modenese è sicuramente quella che godrà delle ferie più ristrette.

Matteo Richetti è stato il primo a “offrire” la propria disponibilità a candidarsi tra le fila del Partito Democratico e attorno alla sua figura si sta mettendo in moto la macchina elettorale, che non può prescindere dai comitati territoriali. E proprio i gruppi locali modenesi sono i primi ad uscire allo scoperto, presentando il proprio sostegno al rampante renziano.

“La Nostra Regione riveste un ruolo chiave in Italia ed in Europa. Pensiamo che le nostre risorse e specificità possano essere valorizzate sotto la cura di Matteo, che proprio dal Consiglio Regionale ha introdotto importanti innovazioni sul piano economico ed istituzionale – spiegano in una nota i comitati modenesi - Per questo riteniamo che il candidato migliore alla guida della Regione sia Matteo Richetti, l'unica figura capace di dare all’Emilia Romagna lo slancio di cui ha bisogno verso il cambiamento e di agganciare le opportunità nazionali ed europee”.

“Matteo è capace di interpretare l'identità e le radici culturali ed economiche della Regione – proseguono ancora i suoi sostenitori - con le tante specificità locali, e qualificarne l'offerta per una migliore qualità della vita, assicurando la leadership dei tanti distretti produttivi che sono patrimonio comune e delle risorse per il turismo che devono essere sempre meglio comunicate. Matteo Richetti ha il profilo giusto di esperienza, sia a livello regionale che nazionale, per guidare la nostra Regione nella legislatura 2014-2019 si legge infine nella nota - soprattutto in un simile difficile periodo di avversità economiche che deve essere affrontato innovando e rinnovando, attraverso la voglia di fare e di scommettere su noi stessi”.

Ma chi sono questi ferventi sostenitori? Si tratta di cinque gruppi, che hanno già individuato i propri promotori e responsabili. Alberto Neri per il comitato “Modena 2.0 per Matteo Richetti", Roberto Melotti "Comitato con Matteo Modena al Centro per Matteo Richetti", Mattia Vivarelli con il "Comitato NCS per Matteo Richetti", il consigliere comunale Diego Lenzini, "comitato UnoXuno con Matteo Richetti". E non potevano mancare neppure i giovani: Gianluca Fratti, Aurelia Mariotti, Alice Bolzani ed Enrico Amarante sono i promotori del gruppo arditamente denominato “Comitato RichetTEENS per Matteo Richetti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Regionali, nascono i comitati cittadini per Matteo Richetti

ModenaToday è in caricamento