rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Politica Mirandola

Cittadinanza a Pansa, scetticismo Ncd: “Perche a Modena?”

Dalla Bassa il portavoce dei “giovanardiani” esprime perplessità sull'onorificenza concessa al Capo della Polizia. Lia Gabrielli: “Una cittadinanza di questo tipo avrebbe un senso se l’avesse deliberata Mirandola, Finale Emilia, San Felice”

Modena esprime unanime consenso alla scelta di conferire al Prefetto Alessandro Pansa, Capo della Polizia, la cittadinanza ad honorem. Se le forze politiche cittadine non hanno sollevato nessuna eccezione al riconoscimento consegnato oggi in Municipio, lo stesso non si può dire per la Bassa, da dove arriva la voce discorde di Lia Gabrielli, responsabile mirandolese di Area Popolare-Nuovo Centro Destra.

“Sinceramente non capisco perché il Capo della Polizia Alessandro Pansa sia diventato cittadino onorario della città di Modena per le benemerenze acquisite dalla Polizia di Stato nella lotta alla criminalità comune e mafiosa ed in particolare nel soccorso ai cittadini per il terremoto del 2012 e l’alluvione del 2014”, scrive la Gabrielli in una nota.

Sono infatti le motivazioni del riconoscimento a destare perplessità nella fedelissima giovanardiana, che rilancia: “Modena città non ha subito le conseguenze né dell’uno né dell’altra: una cittadinanza di questo tipo avrebbe un senso se l’avesse deliberata Mirandola, Finale Emilia, San Felice o comunque i comuni della Bassa che hanno avuto vittime e ingenti danni materiali”.

La collega Ncd Luigia Santoro, intanto, ha ricordato in Consiglio Comunale a Modena i meriti di tutte le forze dell’Ordine, della Protezione Civile, dell’Associazione Nazionale Alpini, dei Vigili del Fuoco, della Croce Rossa e di tutti i volontari che si sono prodigati in occasione dell’alluvione e del terremoto, con una doverosa citazione di merito anche al Prefetto Antonio Manganelli, ora deceduto, che era Capo della Polizia proprio nel periodo del terremoto e del dopo-terremoto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cittadinanza a Pansa, scetticismo Ncd: “Perche a Modena?”

ModenaToday è in caricamento