Gas Rivara, duplice interrogazione dei parlamentari Pd modenesi

Ghizzoni e Miglioli portano il caso alla Commissione Ambiente della Camera, mentre al Senato Barbolini ha presentato ieri un'interrogazione urgente indirizzata ai ministri dell'Ambiente e dello Sviluppo Economico

I Deputati e i Senatori Pd modenesi salgono sulle barricate istituzionali per opporsi agli accertamenti scientifici per il mega deposito gas sotterraneo di Rivara di San Felice sul Panaro. I parlamentari democratici geminiani si sono mossi a Roma con due interrogazioni per evitare che nel complicato iter dello stoccaggio Ers possa venire in mente ai ministri del Governo Monti di ignorare il parere contrario già ripetuto più volte da Regione ed Enti locali, unanimemente contrari anche per la preliminare "fase di accertamento" ora all'attenzione del Ministero dello Sviluppo, che dovrà esprimersi però, ricordano, "d'intesa con la Regione Emilia-Romagna".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

DUPLICE INTERROGAZIONE - I deputati Manuela Ghizzoni e Ivano Miglioli hanno interessato il gruppo Pd in Commissione Ambiente con un'interrogazione e attendono per mercoledì 7 marzo la risposta dai rappresentanti del Governo. I senatori Giuliano Barbolini e Mariangela Bastico hanno presentato ieri un'interrogazione urgente a risposta in Aula, indirizzata sia al ministro dell'Ambiente che a quello dello Sviluppo economico. "Il no a questo impianto da un intero territorio - ha ricordato il Pd di Modena - è sempre stato netto in questi anni. Per domani sera (stasera per chi legge, ndr) è programmata l'ennesima manifestazione di protesta organizzata dagli Enti locali coinvolti e dai cittadini. La Regione Emilia-Romagna, che condivide con il Ministero dello Sviluppo economico la competenza per l'autorizzazione definitiva, aveva già dato nel 2009 parere contrario al progetto e ha da poco ribadito il proprio parere negativo anche relativamente alla sola fase di accertamento preliminare. Le ragioni addotte sono legate a oggettivi e incontestabili elementi di pericolosita presenti nell'area di Rivara". Così i parlamentari modenesi hanno chiesto ai due ministri "se non ritengano opportuno sospendere ogni attività legata alla realizzazione dell'imponente impianto di stoccaggio di gas metano, considerate le caratteristiche del luogo e l'opposizione più volte manifestata dalla Regione Emilia-Romagna e ribadita dopo la pubblicazione dell'ultimo decreto, alla realizzazione del medesimo impianto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina nella villa di Luca Toni, famiglia legata e minacciata con la pistola

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Castelvetro, motociclista si scontra con un trattore e perde la vita

  • Nuovo Dpcm a breve: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Scuole, contagi in altre 21 classi. Cinque finiscono in isolamento

  • A Modena 100 nuovi contagi. Decedute due anziane in città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento