rotate-mobile
Politica

"No allo Ztl e più ascolto ai cittadini", a Carpi torna la “Passeggiata per la Sicurezza”

Bargi, Golinelli e Bonzanini: "Un centro popolato, vivo e ricco di iniziative nel quale brulichino attività commerciali, ricettive e di ristoro è la soluzione migliore per disincentivare e contestualmente allontanare baby gang, degrado e malintenzionati"

Un centro popolato, vivo e ricco di iniziative nel quale brulichino attività commerciali, ricettive e di ristoro è la soluzione migliore per disincentivare e contestualmente allontanare baby gang, degrado e malintenzionati. E' stata accolta dalle attività la “seconda tappa” della “ Passeggiata per la Sicurezza ” che ha visto impegnati il Consigliere Comunale cittadino e Segretario Lega Giulio  Bonzanini , accompagnato da Gianni  Tonelli  (Segretario Generale Aggiunto Sap), Guglielmo  Golinelli  (Segretario Provinciale) ed il Consigliere Regionale Stefano  Bargi .

"Una mano tesa e un orecchio pronto per ascoltare e portare in Consiglio Comunale le esigenze di categorie- dichiarano gli esponenti della Lega - quelle di commercianti ed esercenti del centro storico, ma anche dei residenti – sempre più vessati ed esposti a varie tipologie di rischi per le proprie attività. Le politiche scellerate dell'Amministrazione – partendo dalla totale assenza di una programmazione reale di eventi per il post pandemia, per poi arrivare all'incentivo smodato alla nascita di vari poli commerciali lontani dal centro - hanno infatti progressivamente esposto i commercianti ad un progressivo calo del passaggio con conseguente contrazione della possibilità di vendita."

"L'inutile allargamento della ZTL, prima testato con risultati pessimi e successivamente approvato, senza adeguate compensazioni in termini di parcheggi, viabilità ed eventi, rischia di impoverire ulteriormente un centro storico sempre più preda di bivacco selvaggio e di scorribande di baby gang, che nella progressiva desertificazione trovano un habitat sempre più confortevole."

“Fatichiamo a comprendere come mai ,nonostante i vari incontri, l'amministrazione prosegua ottusamente in una direzione che non contribuisce in alcun modo a revitalizzare la nostra bellissima piazza e le vie e i corsi adiacenti – commenta Bonzanini – Siamo al cospetto di continue modifiche alla viabilità (vedasi via Nicolò Biondo) che creano caos, incidenti e un peggioramento della viabilità. A questi corto circuito, anziché spendersi politicamente e programmaticamente per intercettare la maggior quantità possibile di eventi ed iniziative per riempire la piazza e far lavorare gli imprenditori che scelgono di puntare su Carpi e sul suo Centro Storico, ci si “scervella” per desertificare e complicargli la vita con la conseguente migrazione, specialmente di giovani alla ricerca di “movimento”, verso la vicina Modena”.

“Carpi è una città viva che a causa di questa governance vive sotto stato di perenne sedazione - chiosano 
Golinelli e Bargi – la nostra presenza vuole dare un supporto concreto a quella parte politica che non lavora per migliorare la situazione ma che, anzi, pare impegnata per lasciare a chiunque verrà dal 2024 una situazione in continuo peggioramento.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"No allo Ztl e più ascolto ai cittadini", a Carpi torna la “Passeggiata per la Sicurezza”

ModenaToday è in caricamento