rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Politica

Polisportive, rinnovate le concessioni ventennali al Torrazzo e al La Fratellanza

Giacobazzi ha presentato la proroga di 20 anni per Il Torrazzo e La Fratellanza e l’autorizzazione a iscrivere ipoteca per riconvertire parte della Polisportiva San Faustino. Approvazione del Consiglio

Una proroga di 20 anni, dall’1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2034, dei diritti di superficie a favore de “Il Torrazzo service scarl” sugli immobili di via Nonantolana 922 e dell’“Associazione sportiva dilettantistica La Fratellanza 1874” su quelli situati in via Piazza 76. E ancora, l’autorizzazione alla società “Spazio cooperativa Unimmobiliare” a iscrivere ipoteca a favore della Bper per la realizzazione di un progetto di riconversione di parte del bocciodromo della Polisportiva San Faustino di via Wiligelmo in sala polivalente.

Sono le tre delibere presentate e approvate nella seduta del Consiglio comunale di lunedì 15 dicembre dall’assessore al Patrimonio del Comune di Modena Gabriele Giacobazzi.

Nel dettaglio, l’area di via Nonantolana è già gestita dal 1984 dal circolo ricreativo e di aggregazione sociale Il Torrazzo, poi costituitosi in persona giuridica, come sede associativa e di impianti sportivi a raso. Il corrispettivo che la società verserà al Comune per la proroga del diritto di superficie ammonta a 30 mila 650 euro.

Anche la palestra di via Piazza 76 (da non confondere con la pista di atletica coperta), già dal 1984, è in gestione alla Co.Fra.Mo scarl, società cooperativa retta da principi di mutualità e senza scopo di lucro, con la finalità di organizzare attività sportive, culturali e ricreative. Il corrispettivo che La Fratellanza 1874 verserà al Comune corrisponde a 7 mila euro, importo ridotto del 30 per cento rispetto a quello previsto in quanto verrà versato in unica soluzione.

La cooperativa Unimmobiliare, di cui la Polisportiva San Faustino fa parte, ha deciso di realizzare un progetto per la riconversione di alcune corsie dell’esistente bocciodromo in una sala polivalente, in modo da rendere locali e impianti più consoni alle attuali e future attività, e da rispondere a nuove domande della cittadinanza per corsi e attività di fitness e per attività ricreative e culturali rivolte a giovani e adulti. A questo scopo stipulerà con la Bper un mutuo della durata di 156 mesi per un importo di 250 mila euro e ha chiesto l’autorizzazione al Comune per poter procedere all’iscrizione di ipoteca su alcuni immobili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polisportive, rinnovate le concessioni ventennali al Torrazzo e al La Fratellanza

ModenaToday è in caricamento