rotate-mobile
Sport

Albinoleffe Modena 2-1| Il primo gol di Bernacci non salva i canarini

La prima marcatura stagionale dell'ex centravanti del Bologna non basta ai gialloblu per ottenere un risultato positivo. La difesa dalle maglie larghe consegna la vittoria ai seriani

Quelle poche decine di tifosi gialloblu recatisi in trasferta all'Atleti Azzurri d'Italia di Bergamo per assistere ad Albinoleffe-Modena rimpiangeranno sicuramente la mancanza di finalizzazione del reparto avanzato e la difesa troppo generosa nel concedere spazi agli avversari. Il Modena torna a casa con zero punti in saccoccia, dopo avere affrontato un avversario di valore uguale se non inferiore che ha saputo trovare la vittoria con due episodi. Ma se il migliore in campo per i canarini è il terzino destro Andrea Milani, qualcosa vorrà pur dire...

CRONACA - In un Atleti Azzurri d'Italia deserto, Modena e Albinoleffe partono baldanzose a caccia dei tre punti: le occasioni non mancano da entrambe le parti. Il Modena apre le danze con un destro insidioso dopo una mischia furibonda nell'area seriana: l'estremo difensore Tomasig si salva in corner di pugno. Rovasciamento di fronte e Pacilli è quello che riesce a procurare più problemi al reparto arretrato gialloblu: da calcio d'angolo, miracolo del portiere Caglioni su tap in di Pacilli da distanza ravvicinata. Evidentemente, il giocatore della “celeste” deve avere un conto aperto con il numero uno modenese: sempre Pacilli costringe Caglioni alla respinta in tuffo per evitare il gol su un sinistro da fuori area. Si allenta la pressione della squadra di casa e il Modena mette fuori la testa: Milani, artefice di una prima frazione di gioco di livello superbo, ha trovato un mancino d'antologia dai trenta metri che, sulla sua strada, ha incontrato un Tomasig attento e ben piazzato che si è salvato in angolo. Dopo l'intervallo, l'Albinoleffe trova subito il vantaggio: galoppata di Valerio Foglio sull'ala sinistra che semina il panico nella difesa modenese, cross morbido di Cristiano per il colpo di testa di Andrea Cocco che incorna in solitaria in mezzo all'area. Al 69° l'incredibile pareggio del Modena: Milani crossa per Bernacci che trova il palo con un bel colpo di testa, Fabinho sbaglia clamorosamente il tap-in con un tiro di “ciabatta”, il pallone carambola addosso al corpo di Bernacci, caduto a terra, e supera lemme lemme la linea di porta. Nel momento migliore per il Modena, l'Albinoleffe trova il raddoppio: sempre Cocco va in percussione centrale, resiste all'intervento di Ciaramitaro, sfrutta l'incredibile svarione difensivo di Bassoli (subentrato a Milani) che sbaglia completamente l'intervento in scivolata e permette al diretto marcatore di insaccare in tutta tranquillità.

LA SVOLTA - Al 70°, il giovane Andrea Bassoli sostituisce Andrea Milani, uscito per crampi. Per coach Bergodi la panchina è quella che è: l'allenatore è stato costretto a gettare nella mischia un giovane senza esperienza e mordente per una partita da affrontare invece con il coltello tra i denti. Bassoli sbaglierà praticamente tutto regalando il gol vittoria alla squadra avversaria mancando un intervento in scivolata.

 

TABELLINO

ALBINOLEFFE - MODENA: Cocco (47° e 77°, L), Bernacci (67°, M)

ALBINOLEFFE (4-2-3-1): Tomasig; Daffara, Malomo, Piccinni, Cristiano; Pacilli (71°, Cissè), Hetemaj, Previtali, Foglio (61°, Laner); Girasole; Cocco. Panchina: Offredi, D'Aiello, Salvi, Laner, Regonesi, Cisse, Torri. All. Fortunato.

MODENA (4-3-3): Caglioni; Milani (70°, Bassoli), Diagouraga, Perna, Rullo; D. Dalla Bona, Giampà (66°, De Vitis), Ciaramitano; Gilioli (56° Fabinho), Bernacci, Carraro. In panchina: Guardalben, Carini, Bassoli, Spezzani, De Vitis, Fabinho, Oliveira. All. Bergodi. 

ARBITRO: sig. Mariani di Aprilia (Bolano, Cini, quarto uomo: Soricaro)

 

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Albinoleffe Modena 2-1| Il primo gol di Bernacci non salva i canarini

ModenaToday è in caricamento