rotate-mobile
Sport

Revivre Milano – DHL Modena 0-3 | Tutto facile per la capolista

Modena regola per tre set a zero l'ultima della classe e mantiene la vetta della Superlega. Assente Piano, lo sostituisce degnamente Elia Bossi. (18-25; 19-25, 15-25)

Terza giornata di ritorno di Superlega. Modena capolista di scena in casa dell'ultima della classe, la Revivre Milano. Assente Matteo Piano – l'infortunio alla caviglia rimediato in coppa lo terrà fuori per una settimana – Lorenzetti si affida a Elia Bossi in sua vece e a tutti gli altri titolari. La differenza in campo – inutile nasconderlo - si vede e come, con Milano che gioca tutte le carte a propria disposizione, trovandosi però a competere con un avversario di caratura troppo elevata. Di fronte a una trentina di chiassosi Irriducibili Gialloblu, il match vola via in tre set, lasciando modena in vetta alla classifica e Milano fanalino di coda.

IL MATCH - Avvio cauto da parte di entrambe le formazioniPrimo timeout sul 6-8 per i canarini. Troppi errori in casa meneghina e la Dhl tenta la fuga in avanti, allungando fino al 16-10, scavalacando con discreta facilità il muro biancorosso. Milano, spaesata dalla distribuzione ecclettica di Bruno, perde terreno. Sul 14-22 Milano accenna una reazione, ma non basta. Il primo parziale si chiude 18-25.

Modena subito avanti nel secondo set, ma la Revivre tiene il passo fino al 4-5, poi un break importante della Dhl consegna un vantaggio di tre lunghezze. Bene Vettori e Petric, con i gialli che vanno a segno da tutte le posizioni del campo. Milano si rifà sotto sul 12-13 e Lorenzetti ci parla su e all'occorrenza inserisce Donadio come libero aggiunto, togliendo Bossi. Un ace di Vettori rilancia la Dhl, che allunga sul 14-17. Milano molto fallosa, non trova il bandolo della matassa. Modena riceve bene e costruisce gioco, aggiudicandosi il secono parziale per 19-25.

Dopo un lungo intervallo dovuto a eventi promozionali, il gioco riprende con gli ospiti subito avanti per 1-4. Modena continua a mettere in difficoltà la ricezione biancorossa e mantiene il vantaggio di tre lunghezze anche negli scambi a seguire. Le giocate dei big gialloblu strappano applausi anche al pubblico milanese. Timeout tecnico sul 9-12. Partita che si trascina un po' stancamente fino al punto modenese del 14-18, che vale da solo il prezzo del biglietto, con uno scambio interminabile chiuso dopo diverse magie da Earvin Ngapeth. La Revivre perde la bussola e non può che restare a guardare la Dhl chiudere set e partita sul 15-25.

Prossimo turno di campionato in programma al Palapanini domenica 31 gennaio, dove la Dhl affronterà la combattiva Gi Group Monza, già regolata nei quarti di finale di Coppa Italia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Revivre Milano – DHL Modena 0-3 | Tutto facile per la capolista

ModenaToday è in caricamento